Recensione e analisi di Sottomissione, l’ultimo (e molto chiacchierato) romanzo di Michel Houellebecq, alla luce dei fatti del 7, 8 e 9 gennaio a Parigi. Con però molte differenze: nel romanzo di Houellebecq, l’Islam è “i buoni”.

di Vincenzo Latronico