Attualità | Coronavirus

Il Coronavirus ci sta facendo preoccupare

Dai dati sul contagio e sui decessi ai sintomi e ai possibili rischi, una rassegna di articoli dalla stampa internazionale per approfondire la questione.

di Studio

Operai manovrano gli escavatori sul luogo dove sorgerà l'ospedale di emergenza commissionato dal governo cinese per ospitare i pazienti contagiati dal Coronavirus. Foto Getty Images

Per chi ricordava quali furono le conseguenze della diffusione della SARS, il virus del sistema respiratorio che nel 2003 causò la morte di circa ottocento persone, la notizia che un’epidemia di Coronavirus stava diventando una possibilità concreta ha rappresentato – e rappresenta – un comprensibile motivo di preoccupazione. E anche se gli esperti non sono così allarmati, gli aggiornamenti delle ultime ore non sono incoraggianti: le restrizioni per gli abitanti di Wuhan, la città cinese dove il virus ha iniziato a diffondersi, continuano ad aumentare, così come il numero di persone infette e quello dei decessi, che al momento in cui scriviamo sono 26. A questo proposito è stato messo online un portale per monitorare la situazione in tempo reale.

Dopo aver inizialmente tentato di insabbiare la questione, le autorità cinesi si sono adoperate per limitare i danni: hanno cancellato le festività per il Capodanno cinese, hanno commissionato un ospedale da costruire in sei giorni, e hanno mandato il personale medico dell’esercito in sostegno di quello civile. Sono solo gli ultimi eventi di un caso che dura da una settimana: c’è stato insomma un gran movimento, e qui abbiamo scelto una rassegna di articoli per approfondire la questione.

“Everything you need to know about the new coronavirus from China”The Verge
Durante lo scorso weekend, è stata registrata una prima impennata di casi di contagio da Coronavirus e tutti abbiamo iniziato a chiederci più o meno le stesse cose. Da dove viene il virus? Che tipo di relazione c’è tra Coronavirus e SARS? Quanto è pericoloso? E poi i sintomi, le precauzioni da prendere per evitare di rimanere contagiati e i provvedimenti assunti dalla Cina per limitare i danni. Per sciogliere ogni tipo di dubbio a riguardo, Nicole Wetsman ha offerto un prontuario su The Verge.

“A visual guide to Wuhan coronavirus”Cnn
Da quando si è iniziato a parlare di Coronavirus, i media anglosassoni si sono impegnati nella divulgazione. Tra questi, il Visual News Team della Cnn ha prodotto una serie di grafiche per rendere più immediata la comprensione del virus. È il caso, tra le altre, di quella che mostra l’area – sempre più vasta – di diffusione, o di quella che mette a confronto Coronavirus e SARS, in termini di contagio e di decessi dovuti al virus confermati.

Vice

Oltre ai sintomi quali febbre, tosse e difficoltà respiratorie, contrarre il virus comporta una generale debilitazione fisica, nonché problemi legati al corretto funzionamento degli organi interni, soprattutto dei polmoni. Come spiega Mark C. Peralta, medico e docente all’Università del Sant Tomas Hospital di Manila, nelle Filippine, «la polmonite, cui è stato paragonato, è soltanto una delle conseguenze causate dal Coronavirus». Benché non sia ancora possibile delineare un ordine preciso circa la presentazione dei sintomi, tra i principali vi sarebbe comunque la mancanza di respiro.

“Appetite for ‘warm meat’ drives risk of disease in Hong Kong and China”The Guardian
Lo chiamano “mercato umido”, come quello di Wuhan, in Cina, considerato l’epicentro dell’infezione del Coronavirus. Si tratta di luoghi caratterizzati dalla vendita di animali vivi, affinché possano essere macellati sul posto come richiesto da gran parte della popolazione cinese che, scrive il Guardian, «preferisce il maiale, il pollo e il manzo macellati sul posto, pensando che in questo modo si possa ottenere carne migliore e più fresca». E sarebbe infatti una simile abitudine alimentare, e più precisamente il modo in cui questi animali vengono trasportati (su camion con gabbie tra ruggine e muffa), a diffondere il virus.

“Coronavirus: Chinese embassy in Paris finds woman who ‘cheated’ checks”Bbc News
Una volta acclarata l’epidemia, le autorità cinesi hanno adottato rigide contromisure per evitare che dilagasse. Tuttavia, prima che i voli aerei da e per la Cina venissero bloccati, una donna di Wuhan che nei giorni precedenti aveva manifestato dei sintomi del virus è riuscita ad imbarcarsi su un aereo per Lione. È stata in seguito rintracciata dall’ambasciata cinese per via di un post pubblicato su Instagram, tra i commenti del quale è stata ovviamente molto criticata. La Bbc ha raccontato qui la sua storia.

“Breeding Ground”New York Times
Il Coronavirus è una zoonosi, cioè un virus che dagli animali si trasmette all’uomo. Nel 2012, mentre si parlava della preoccupante diffusione di Ebola in Africa occidentale, l’americano David Quammen pubblicò Spillover, un saggio molto approfondito su cosa sono, come funzionano e perché sono una realistica minaccia per il futuro dell’umanità. Lo ha recensito Sonia Shah in un pezzo uscito sul New York Times.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.