Cose che succedono | Attualità

Snapchat, se fosse esistito negli anni Novanta

Vivendo in un Paese in cui, pochi giorni fa, Repubblica scriveva che il brand di streaming video di Amazon, Prime Video, è «un servizio a pagamento di consegna rapida a domicilio (1 giorno di solito) di cd-rom di film e serie tv di successo», non possiamo far altro che apprezzare il video rétro prodotto dal parodista della digital culture SquirrelMonkey. Si tratta di una guida all’uso di Snapchat, se invece che un’app del 2017 fosse stato un pionieristico servizio via web degli anni Novanta.

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Google Youtube” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

In questo finto spot, Snapchat è protagonista di un’ipotetica trasmissione che racconta le meraviglie del neonato web, Wonders of the World Wide Web, ed elenca i requisiti minimi per far girare la nuova applicazione: un pc Microsoft, uno scanner portatile per caricare le immagini, una connessione a internet… e il suo floppy d’installazione, ovviamente. Qui, a provare Snapchat, è il presidente Clinton, non si sa se già coinvolto in quel famoso scandalo.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni