Cose che succedono | Libri

Adesso puoi trovare milioni di libri americani gratis online

Succede all’abbonamento in palestra, alla patente di guida e alle promesse. A un certo punto, se te ne scordi o non hai voglia di rinnovarli, scadono. Nell’epoca del copyright può succedere anche ai diritti di utilizzazione economica delle opere creative, con risvolti anche piuttosto importanti. È quanto accaduto in America a milioni di libri pubblicati tra il 1923 e il 1964: a causa del mancato rinnovo della licenza di copyright, che fino a quel periodo durava solo per 28 anni, tantissime opere sono ora scaricabili online gratuitamente.

Molti sono disponibili sul sito The Hathi Trust, altri sono segnalati dal bot Secretly Public Domain, creato dal programmatore Leonard Richardson, che condivide quasi in tempo reale i nuovi libri di pubblico dominio pubblicati sul web. L’Internet Archive ha diverse copie digitali, ma scoprire quali siano le edizioni con la licenza scaduta sarebbe impossibile in assenza del prezioso Catalogo delle nuove voci in copyright creato dalla libreria del Congresso negli anni ’70, racconta Motherboard, che ha svelato questo “piccolo segreto”. E della sua versione digitale, pubblicata dalla New York Public Library che ha di recente convertito i dati del catalogo in un file XML. Proprio grazie a questo file digitale, ora sappiamo che l’80 per cento dei libri americani pubblicati tra il 1923 e il 1964 non è coperto da diritto d’autore.

Tutta la saga dei libri gratis è descritta dettagliatamente dal creatore del bot sul suo blog. «Penso che sia davvero importante, in un mondo in cui la cultura è sempre più in mano a poche società, poter leggere un libro gratuitamente e usarlo come materiale grezzo per la tua creatività senza chiedere il permesso», ha dichiarato il programmatore alla testata. Aggiungendo: «È meno probabile che sia un lavoro digitale ad andare perduto che un’opera protetta da copyright».

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.