Cose che succedono | Attualità

L’Amazon Prime Day sembrava una lotteria dell’oratorio

amazon-prime-day-deals-best-970-80

Mercoledì 15 luglio Amazon ha compiuto 20 anni, e ha inaugurato una speciale giornata di saldi per celebrarlo. Era il Prime Day, che prospettava succulenti sconti per tutti i clienti abbonati al servizio Prime (al costo di circa 20 euro all’anno). In molti, da una parte all’altra del mondo, hanno atteso l’apertura delle offerte, sperando di potersi, più o meno, rifare la libreria, rifare la cucina, comprare Tv o Play Station a metà prezzo, e via dicendo.

Non è andata esattamente così: i prodotti scontati del Prime Day erano pochi e, beh, poco interessanti. A volte gli sconti non erano esattamente “irresistibili”. Sui vari social non pochi utenti hanno espresso la loro delusione. Queste sono un po’ di reazioni. (Ah: con il Kindle, stranamente, è andato tutto a gonfie vele).

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni