Cose che succedono | Attualità

La raccolta fondi per salvare la tuta spaziale di Neil Armstrong

101-Objects-Discovery-Neil-Armstrong-space-suit-631.jpg__800x600_q85_crop

Sono passati esattamente 46 anni da quando Neil Armstrong e Buzz Aldrin atterrarono sulla luna: il 20 luglio del 1969 Armstrong divenne il primo uomo a camminare sulla luna.

Oggi la tuta spaziale indossata da Armstrong in quel fatidico giorno ha bisogno di manutenzione. Per essere preservata correttamente, ed essere tramandata come cimelio ai posteri, ha bisogno di essere conservata correttamente e in parte “aggiustata”: per questo lo Smithsonian ha lanciato una campagna di crowdfunding su Kickstarter, intitolata “Reboot the Suit: Bring Back Neil Armstrong’s Spacesuit”

«Il problema è che la Nasa ha concepito le sue tute spaziali come indumenti praticamente usa-e-getta», ha spiegato al Guardian una portavoce dello Smithsonian. Il costo stimato per “sistemare” la tuta di Neil Armstrong è di mezzo milione di dollari. Nelle prime 24 ore ne sono stati raccolti circa duemila.

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Google Youtube” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni