Manifesto contro la Rockoteca
20/07/2012 Articoli

Manifesto contro la Rockoteca

Da stampare e sottoscrivere: perché il dj rock, alla fine, mette sempre le stesse cose (e va fermato)

di Francesco Pacifico Stampa

Un paese moderno lo si vede anche dal dancefloor. L’estate romana sta riproponendo in maniera grave la questione della rockoteca, la serata in cui il dj mette sempre le stesse canzoni: il Generone rock. Per la crescita creativa del paese si rende necessario il Primo Manifesto Contro la Rockoteca Romana, da stampare, compilare, firmare e affiggere accanto ai piatti o all’entrata del locale. (In collaborazione con: Beatrice Gamba, Mattia Cianflone, Francesca Mancini e i suoi colleghi, Euridice Orlandino, Valerio Bulla, Pietro Di Dionisio, Priscilla De Pace).

 

 

MANIFESTO CONTRO LA ROCKOTECA

 

Il/La sottoscritto/a _________________________, dj, si impegna, a partire dalla serata di stasera, __/__/____, nel locale ____________________, a non mettere per un anno le seguenti canzoni:

 

Weezer, Buddy Holly
Aretha Franklin, Think
Gloria Gaynor, I Will Survive (anche la cover dei Cake)
Clash, Rock the Casbah
Clash, Should I Stay or Should I Go
The Strokes, Last Nite
I Corvi, Un ragazzo di strada
MGMT, Kids
MGMT, Time to Pretend
Joy Division, Disorder
The Ting Tings, Great Dj
Renato Zero, Il triangolo no
The Cure, Boys Don’t Cry
The Cure, Friday I’m in Love
Blur, Girls and Boys
Eurhythmics, Sweet Dreams
Soft Cell, Tainted Love
James Brown, I Feel Good
James Brown, Sex Machine
Lunapop, 50 Special
Outkast, Hey Ya
Pulp, Common People
Pulp, Disco 2000
The Strokes, 12:51
Blondie, Call Me
Blondie, Heart of Glass
The Who, My Generation
The Chemical Brothers, Hey Boy, Hey Girl
Fatboy Slim, Right Here, Right Now
Underworld, Born Slippy
Daft Punk, Around the World
Buggles, Video Killed the Radio Star
Sigla UFO Robot
Sigla Holly e Benji
Sigla Occhi di gatto
Sigla Geeg Robot d’Acciaio
Giuni Russo, Un’estate al mare
Patty Pravo, La bambola
Franco Battiato, Centro di gravità permanente
Franco Battiato, Cuccuruccuccù Paloma
Marvin Gaye, I Heard It Through the Grapevine
Duran Duran, Rio
Supergrass, Alright
Patty Pravo, Ragazzo Triste
Amy Winehouse, Back to Black
Amy Winehouse, Rehab
Phoenix, If I Ever Feel Better
Nancy Sinatra, These Boots are Made for Walking
Roy Orbison, Pretty Woman
Franz Ferdinand, Take Me Out
The Strokes, Reptilia
Depeche Mode, Just Can’t Get Enough
The Smiths, Ask Me
Talking Heads, Psychokiller
Jackson 5, Abc
Michael Jackson, Bad
Michael Jackson, Thriller
Two Door Cinema Club, I Can Talk
Placebo, The Bitter End
Grease, Summer Nights
Blues Brothers, Everybody Needs Somebody to Love
Blues Brothers, Soul Man
Nada, Amore Disperato
Queen, Don’t Stop Me Now
Jet, Are You Gonna Be My Girl
The Killers, Mr Brightside
O.M.D., Enola Gay
Michael Jackson, Beat It
Raffaella Carrà, A far l’amore comincia tu
Raffaella Carrà, Tanti Auguri
The Cure, Just Like Heaven
The Libertines, Up the Bracket
Chuck Berry, Johnny B. Goode
Chuck Berry, You Never Can Tell
The Drums, I Wanna Go Surfing
Dick Dale and His Deltones, Misrilou
Nirvana, Smells Like Teen Spirits
Madonna, Hung Up
Blink 182, What’s My Age Again?
The Beatles, Twist and Shout
The Beach Boys, I Get Around
The Beach Boys, Surfin’ USA
The Beastie Boys, Fight for Your Right to Party
Flash Dance, Maniac
Oasis, Don’t Look Back in Anger
Arctic Monkeys, When the Sun Goes Down
Franz Ferdinand, Do You Want To
Iggy Pop, The Passenger
Iggy Pop, Lust for Life
Ramones, Blitzkrieg Bop
Ramones, Rock and Roll Radio
Dandy Warhols, Bohemian Like You
The Ramones, Surfin’ Bird
Madonna, Like a Virgin
A-ha, Take On Me
Blur, Song 2
Dead or Alive, You Spin Me Round
The Fratellis, Chelsea Dagger
Bloc Party, Banquet
The Wombats, Let’s Dance to Joy Division
Justice vs Simian, Never Be Alone
LMFAO, Party Rock Anthem
Kings of Leon, Sex on Fire
Shocking Blue, Venus
Planet Funk, Who said
TLC, No Scrubs
Hole, Celebrity Skin
Garbage, Cherry Lips
Joan Jett, I Love Rock and Roll
Kaiser Chiefs, Everyday I Love You Less and Less
The Jam, Town Called Malice
New Order, Blue Monday
Arctic Monkeys, I Bet You Look Good On the Dancefloor
Donatella Rettore, Lamette
Rage Against the Machine, Killing in the Name of
CCCP, Islam Punk
Nada, Ma che freddo fa
Prodigy, Smack My Bitch Up
Wham, Wake Me Up Before You Go Go
Pixies, Where is My Mind
Vampire Weekend, Holiday
Justice, D.A.N.C.E.
The Black Keys, Lonely Boy
Depeche Mode, Personal Jesus
Vampire Weekend, A-Punk
Cindy Lauper, Girls Just Wanna Have Fun
The Gossip, Standing in the Way of Control
The Knack, My Sharona
The Killers, Somebody Told Me
Billy Idol, Dancing With Myself

 

 

In fede,

 

_________________

 

 

li __/__/____

 

 

Immagine: Flickr

 

Stampa

Francesco Pacifico

Scrittore

Francesco Pacifico è nato nel 1977 a Roma, dove vive. Scrive su Repubblica, IL e Rolling Stone. Ha pubblicato i romanzi Il Caso Vittorio (Minimum Fax, 2003), Storia della mia purezza (Mondadori, 2010), Seminario sui luoghi comuni (Minimum Fax, 2012). Traduce anche romanzi e graphic novel dall'inglese (tra cui Chris Ware e Will Eisner, Dave Eggers, Rick Moody, Kurt Vonnegut, F. Scott Fitzgerald, Henry Miller). twitter @FzzzPacifico
  • Pingback: Navigarella (Lista di proscrizione/scrivo il tuo nome) | -bastonate-

  • Alfio

    Ma che snobberia… Ci sono pezzi meravigliosi, per fare contenti voi fighetta servono solo i b sides delle edizioni giapponesi… C’era scritto tre stelle me so fatto du palle…

  • Pingback: Un Manifesto Contro il DJ Rock (ed uno contro i critici insolenti) – Marco Pipitone - Il Fatto Quotidiano

  • Pingback: Un carroarmato di rock per te… o forse no? | disordininquieti

  • Ennio

    allora ascoltiamo tutti la musica in 4/4 al solito tempo e al solito tòno.. dicendo che è bella o meno a seconda di quanto di costa l’entrata del locale, o da come è vestito il DJ… CULTURA MUSICALE anche per chi è da anni che ascolta la solita scaletta… (magari le nuove generazioni sanno chi sono i JUSTICE e non conoscono I DEEP PURPLE… o pensano che THINK sia un pezzo di x-FACTOR… oooo??? ….e poi preferisco ascoltare un miliardo di volte di seguito i RAMONES piuttosto che PIT-BULL!!!!

  • Ziofrenkie

    Grazie per avermi dato la mia prossima playlist

  • gianni metal

    tutto vero. però a me i weezer non mi annieranno mai.

  • Pingback: Devo fare il dj per una notte.. - Pagina 6

  • Ivan Carrubi

    Caro Pacifico, il tuo tentativo di fare lo snob è ridicolo. Cos’è il dj rock? Che posti frequenti? Queste sono domande giuste. La Rockoteca? Sei uno sfigato che se la crede! Per fare lo snob bisogna guadagnarselo, se tu nel 2013 frequenti posti in cui propongono dj che mettono rock, e soprattutto quel tipo di rock, allora sei tu che non hai capito niente.

    • http://www.facebook.com/gregorio.turolla Gregorio Turolla

      Ma mica ha scritto che frequenta quei posti Ivan

      • Ivan Carrubi

        Se il suo focus è incentrato su questo tipo di offerta, significa che fa parte del suo mondo culturale. Io vivo a Roma e non saprei consigliarti un posto di questo genere.

  • JDM

    Ma quale snob. Ma che state a dì. Pacifico ha ragione. Nella scaletta ci sono pezzi STUPENDI (di Chemical Bros. o Fat Boy Slim non ce n’è mai abbasta), ma è la scaletta, la composizione, il tentativo sornione di accattivarsi tutti i gusti dedicanto 2 minuti ciascuno, che ha rotto le palle.
    Ma vi rendete conto che non vi hanno mai fatto ballare “Romeo” dei Basemant Jaxx a Roma? Si o no???

  • http://www.facebook.com/giorgiacapoccia Giorgia Capoccia

    grazie. e’ tipo dal 1999 che passano sempre la stessa tracklist. belli eh, grandi classici moderni ma ho visto gente invecchiare fingendo trance estatica coi ccp. che poi il problema non sono i cccp, justice o fare la mossa quando parte la carra’. il problema e’ la dittatura della traccia unica, l’eterno ritorno dell’uguale (come diceva quello).