Attualità | Rassegna

Per chi se li fosse persi

Sul New Yorker si interrogano sulle tecniche di comunicazione di Trump, Rolling Stone ha intervistato Johnny Depp, Dazed celebra 30 anni di Massive Attack.

di Redazione

REYNOSA, MEXICO - JUNE 21: People walk towards the border between Mexico and the United States on June 21, 2018 in Reynosa, Mexico. Immigration has once again been put in the spotlight as Democrats and Republicane spar over the detention of children and familes seeking asylum at the border. Before President Donald Trump signed an executive order Wednesday that halts the practice of separating families who were seeking asylum, over 2,300 immigrant children had been separated from their parents in the zero-tolerance policy for border crossers. (Photo by Spencer Platt/Getty Images)

Questa settimana si è parlato molto della cosiddetta “border separation policy”, la politica delle autorità Usa di separare genitori e figli che entrano illegalmente negli Stati Uniti. Da quando è stata annunciata lo scorso 7 maggio si stima che più di novemila bambini siano stati separati dai loro genitori. In seguito all’esplosione delle proteste, divampate questa settimana, il 20 giugno Trump ha ordinato di revocare la legge. Nella nostra rassegna abbiamo incluso un’analisi del New Yorker e un articolo di Texas Monthly che approfondiscono il tema Trump/immigrazione. Poi c’è l’intervista esclusiva di Rolling Stone a Johnny Depp, il reportage di Vulture che racconta come Netflix ha conquistato il mondo, la recensione del Guardian di Manifesta, la dodicesima edizione della biennale d’arte europea che quest’anno si svolge a Palermo, un articolo di Dazed che celebra i Massive Attack a 30 anni dalla loro fondazione e le foto scattate da John Moore al confine tra Stati Uniti e Messico, Guatemala, Honduras, in cui compare anche la bambina che è finita sulla copertina del Time.

 

Attualità, politica, esteri

Trump’s Cynical Immigration Strategy Might Work for Him—AgainThe New Yorker
Dire cose false, violente e razziste non danneggia Trump da un punto di vista politico, un’analisi del New Yorker che potrebbe essere applicata anche all’Italia.

What’s Really Happening When Asylum-Seeking Families Are Separated? – Texas Monthly
Si parla tanto della politica americana di separare i richiedenti asilo dai loro figli. qui si racconta come avviene fisicamente: dicono “portiamo il tuo bambino a fare un bagno” e mezz’ora dopo “non lo vedrai più”.

 

Media, giornali, tech

Inside The Binge FactoryVulture
Come Netflix ha conquistato il mondo, un reportage di Vulture dall’azienda di streaming che ha cambiato le regole del gioco.

What to Do If You Hate Your Partner’s Social Media Presence – Lifehacker
Un piccolo manuale per capire come comportarsi quando il modo in cui il nostro partner usa i profili social ci innervosisce.

 

Cultura

Romain Gary: The greatest literary conman ever? – Bbc
La vita di Roman Gary raccontata dalla Bbc e presentata come quella del “più grande truffatore letterario del ‘900”, ma anche di uno scrittore da rivalutare.

Manifesta 12 review – plant sex, puppets and a dial-a-spy boothThe Guardian
La recensione del Guardian della Biennale di arte nomade inaugurata a Palermo il 14 giugno e visitabile fino al 4 novembre.

 

Tv, cinema, pop

The Trouble With Johnny Depp – Rolling Stone
Prima di passare 72 ore con Johnny Depp, Stephen Rodrick si è scambiato con l’attore circa 200 mail. Il lungo articolo pubblicato da Rolling Stone, pieno di rivelazioni inedite sui vizi e sul passato dell’ex bello e dannato, è il risultato del loro incontro.

Beyoncé and Jay-Z’s New Album Is Like the Satisfying Finale of a Prestige DramaSlate
Perché Everything is Love, l’album di Jay-Z e Beyoncé è un ottimo finale per il racconta cominciato con Lemonade (il disco di lei) e proseguito con 4:44 (il disco di lui).

Massive Attack’s Mezzanine and the death of the multicultural dream – Dazed
30 anni fa venivano fondati i Massive Attack: una retrospettiva di Dazed che racconta perché questo gruppo è stato importante.

 

Moda, viaggi, cibo, stili di vita

Why One Island Grows 80% of the World’s Vanilla – Atlas Obscura
L’affascinante storia dell’isola che, da sola, produce l’80% della vaniglia del mondo.

Inside Hollywood Forever, Los Angeles’ Most Macabre Tourist SpotAnother
Un viaggio in un luogo speciale: Hollywood Forever, il cimitero delle star.

The good men: inside the all-male group taking on modern masculinityThe Guardian
Un reportage da Toronto alla scoperta di una comunità maschile che si propone di cambiare l’idea di mascolinità

It’s 2018: You Can Run for Office and Not Wear a Pantsuit – The New York Times
Vanessa Friedman spiega perché il completo giacca pantalone non è più l’unica opzione per le donne (americane) in politica, probabilmente grazie a Michelle Obama.

 

Il video della settimana

How Tabasco Sauce Is Made – Digg
Tour in una fabbrica che produce la famosa salsa. Fondata nel 1868 ad Avery Island, in Louisiana, Tabasco produce più di 700.000 bottiglie al giorno.

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as "Google Youtube" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

 

La gallery della settimana

On the Border With Photographer John Moore – The Atlantic
Se questa bambina vi sembra familiare è perché forse l’avete già vista sulla copertina del Time di questa settimana. L’immagine che la ritrae è di John Moore e fa parte delle 44 foto qui raccolte dall’Atlantic e scattate al confine tra Stati Uniti e Messico, Guatemala, Honduras.