Cose che succedono | Asia

Cosa sono le Mooncake e la Festa di metà autunno, che inizia oggi in Cina

«Sono cresciuto a Singapore. È stato solo dopo essere arrivato a Hong Kong che mi sono reso conto di quanto seriamente i cinesi prendessero il Mid-Autumn Festival, il Festival di metà autunno». La festa, spiega Wee Ken Koon su Post Magazine, è nata probabilmente come un culto della luna tra i popoli antichi e mano a mano che la nazione cresceva in dimensioni e raffinatezza, le tradizioni più arcaiche si sono fuse tutte insieme per dare vita a un vero festival, celebrato a metà autunno, e scandito da diversi rituali. Tra questi, il consumo di Mooncake, i “dolci della luna”, ripieni di fagioli rossi, pasta di semi di loto, datteri o altro.

L’origine di questa festa viene fatta risalire alla dinastia Shang (1600 – 1100 a.C.) e ha perciò più di tremila anni di storia. Si dice che a quei tempi gli imperatori e la popolazione venerassero e facessero offerte a divinità montane e alla luna piena d’autunno, ringraziando per i buoni raccolti e pregando per un futuro radioso. Fu però solo successivamente, durante la dinastia Tang, che la festa divenne estremamente popolare, e sulla scia degli imperatori, anche gli ufficiali e i ricchi mercanti cominciarono ad organizzare delle feste nelle loro corti, durante le quali bevevano in onore della luna tra danze e musiche. I cittadini meno abbienti invece pregavano la luna per ricevere un raccolto abbondante nell’anno successivo, riunendosi insieme alla propria famiglia. Fu durante la dinastia dei Song Settentrionali (960–1279 d.C.) che venne infine stabilita come data ufficiale per le celebrazioni il quindicesimo giorno dell’ottavo mese lunare (del calendario cinese), che è il primo giorno di luna piena successivo all’equinozio autunnale.

Durante l’occasione, è tradizione mangiare un dolcetto a forma di luna chiamato in cinese yuèbǐng, Mooncake, divenuto il simbolo della festa. Si consuma insieme alle persone care, a cui è abitudine regalarle, a scuola, in ufficio, e anche agli animali, per augurare lunga vita, felicità e fortuna. Tipicamente hanno una forma rotonda, che simboleggia la luna e l’unità della famiglia, anche se negli ultimi anni se ne trovano di ogni forma e di ogni colore (nei negozi di alimentari dei quartieri cinesi, e persino da Starbucks, in concomitanza con la festa). Sulla loro superficie vengono infatti solitamente incisi gli ideogrammi di “unità” e “armonia” oppure vengono disegnate delle semplici decorazioni.

Come riporta la Cnn, c’è un altro dato da considerare circa la celebrazione della festività nel 2020. Infatti, il Festival segna l’inizio di un breve periodo di vacanza per gli abitanti della Cina, per cui è tradizione viaggiare insieme a tutta la famiglia. «Con l’arrivo dell’1 ottobre, centinaia di milioni di persone dovrebbero fare le valigie e imboccare autostrade, salire su treni e aerei per la pausa di otto giorni della Festa di metà autunno», scrive la Cnn. Sebbene la vita sia tornata in gran parte alla normalità negli ultimi mesi, l’imminente vacanza chiamata la “Settimana d’oro” testerà quindi definitivamente il successo della Cina nel domare il virus.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.