Cose che succedono | Pop

Emily Ratajkowski è diventata una fan di Sally Rooney

Capita di ritrovarsi ad apprezzare un libro, un film, una serie tv di cui tutti hanno parlato per mesi, ma che per qualche motivo a noi è capitato di approfondire solo quando l’hype generale sembra essersi assopito. L’ultima è stata Emily Ratajkowski, che nell’ultima settimana ha “scoperto” Parlarne tra amici (Einaudi) di Sally Rooney – alla quale Studio ha dedicato la copertina in occasione dell’uscita italiana del libro – uno dei romanzi di cui più si è discusso lo scorso anno.

Come ha raccontato in una serie di stories molto approfondite e partecipate – ora non più disponibili ma fortunatamente screenshottate da The Cut – Ratajkowski ha iniziato a leggere il libro lunedì scorso su consiglio dell’amica Lena Dunham. Le è piaciuto così tanto che l’ha finito in un solo giorno e, proprio come avremmo fatto noi, ci ha tenuto subito a condividere le sue riflessioni con i milioni di followers che la seguono: prima su Twitter, dove ha postato gli screenshot di un articolo del New Yorker di cui aveva particolarmente apprezzato l’analisi, quindi su Instagram, dove si è soffermata sulle parti (del romanzo e dell’articolo) che l’avevano colpita di più.

Uno dei passaggi che Ratajkowski ha evidenziato è quello in cui Bobbi e Frances, le protagoniste del romanzo, scherzano tra loro sui concetti di amicizia e comunicazione, quindi ha specificato di sentire molto vicine le riflessioni di Rooney sulla disillusione, la consapevolezza di sé e l’essere nel torto: «A volte mi sento come se fossi bloccata dietro una porta di vetro sfocato attraverso la quale tutti mi possono vedere – ha scritto – ho un disperato desiderio di aprire quella porta e capire la vita e le sue prospettive da ogni angolazione». Intanto il secondo libro di Rooney, Persone normali (che arriva in Italia il prossimo 21 maggio per Einaudi) è uscito in America lo scorso agosto: Ratajkowski sarà già corsa a comprarlo.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.