Cose che succedono | Politica

C’è una campagna di Orbán con i modelli del distracted boyfriend meme

Doveva essere un poster che esaltava le virtù di una famiglia solida e indistruttibile. Ma vedendo il cartellone gli ungheresi hanno provato nei confronti della coppia ritratta uno strano senso di inquietudine, una disturbante sensazione di déjà vu. Dove avevano già visto quei giovani? Erano forse amici di amici, ex colleghi? Poi, l’illuminazione: non era nella vita reale che li avevano visti, ma sullo schermo dei loro pc e cellulari. Sono proprio loro: i protagonisti del celebre distracted boyfriend meme, forse uno dei meme più popolari degli ultimi anni, di cui anche noi abbiamo ampiamente parlato, qui, qui e qui.

Ironia della sorte, per celebrare e incoraggiare le famiglie “tradizionali” e aumentare i tassi di natalità, il governo ungherese ha scelto la fotografia di una coppia che ha raggiunto la fama per un meme che parla di un partner potenzialmente infedele. «Le giovani coppie sposate ricevono sostegno quando aspettano un bambino», afferma il manifesto. Forse Viktor Orbán non ha mai approfondito la storia della coppia del distracted boyfriend, che noi avevamo già raccontato qui. Non era finita molto bene, anzi. Era finita molto male.

Come raccontato dal Guardian, il primo a deridere la campagna del governo è stato il sito web index.hu, che ha fornito una serie di opzioni per altri poster che inneggiano ai valori familiari sfruttando i meme più famosi. Orbán ha detto che il suo terzo mandato si concentrerà principalmente sulla soluzione dei problemi demografici dell’Ungheria. Il mese scorso ha annunciato che le donne che hanno quattro o più figli beneficeranno di un’esenzione a vita dall’imposta sul reddito. «In tutta Europa ci sono sempre meno bambini. Gli altri fanno entrare i migranti per rimpiazzare i bambini e ottenere le stesse cifre. Noi ungheresi abbiamo un modo diverso di pensare. Invece dei numeri, vogliamo bambini ungheresi».

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.