Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La tavola periodica dei cocktail

Per i profani della materia, la tavola periodica degli elementi è in molti casi un’indecifrabile Stele di Rosetta: chi se lo ricorda che il sodio è identificato da “Na”? O l’antimonio “Sb”? E soprattutto, cos’è l’antimonio?

La designer brasiliana Marya Magalhães ha creato una versione, per dirla con un eufemismo, più “pop”: non elementi chimici, non minerali, ma birre e drink divisi per tipo (sidro, birra vino, vodka, tequila, rum, e via dicendo), anno di creazione, gradazione alcolica, sapore. Alcuni di questi probabilmente non sono molto conosciuti in Italia a causa della loro provenienza statunitense (nello specifico dall’ambito del college: i nomi “Adios motherfucker” o “Shit on grass” o “Angel’s Tit” vi dicono qualcosa?), ma d’altronde chi ha familiarità con il Bismuto, l’Itterbio o il Praseodimio?
(Cliccare sull’immagine per ingrandire)

 

 

(via)

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg