Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

FingerReader, la nuova frontiera della lettura

Se è vero che – anche grazie agli ebook, ai social media, ai blog – si legge più che mai, il disagio dei non vedenti è acuito dalla sempre maggiore rilevanza che la vita moderna riserva al testo scritto. “C’è pur sempre il linguaggio braille”, qualcuno obietterà. Ma l’alfabeto messo a punto dall’inventore francese da anni è in fase calante, viene insegnato sempre meno e gli vengono preferiti sistemi di software audio-visuale.

Uno degli ultimi ritrovati tecnologici nel campo è FingerReader, un prototipo designato dai ricercatori del MIT Media Lab, un congegno da indossare al dito indice in grado di leggere a voce alta il testo che si sta indicando, come quando i bambini tengono il segno per aiutarsi nella lettura.

Secondo il laboratorio che si è occupato della sua messa a punto, «FingerReader è un dispositivo indossabile che assiste nella lettura di testo stampato. È sia uno strumento  per i non vedenti che hanno bisogno di aiuto per accedere ai testi scritti, sia un aiuto per la traduzione linguistica. Chi lo indossa scannerizza una linea di testo col dito e riceve una versione audio delle parole e un feedback aptico, tattile, del layout: inizio e fine riga, nuova riga e altri spunti».

Di seguito un video di una delle prime messe in prova del device.

(via)

 

Nell’immagine: FingerReader all’opera.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg