Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Anonymous, un Tumblr sulla violenza misogina su Tumblr

Lindsay Bottos è un’artista 21enne di Baltimora, studentessa al Maryland Institute College of Art. Ha un Tumblr, si chiama come lei (lindsaybottos.tumblr.com), e posta spesso sia selfie che foto dei suoi manufatti (Lindsay lavora molto con il cucito) o semplici immagini “ispirazionali”. Niente di straordinario, ossia fuori dall’ordinario, né di provocatorio.

Dal 2010, anno di apertura del blog, Lindsay Bottos ha ricevuto centinaia di messaggi anonimi (Tumblr lo permette) incredibilmente crudeli, violenti, misogini. “Ispirata” da ciò, Lindsay ha recentemente ha iniziato un progetto fotografico in cui riproduce i messaggi ricevuti con sue fotografie come sfondo. Descrive così il progetto “Anonymous“: «Some new stuff I’m working on, I get tons of anonymous messages like this every day and while this isn’t unique to women, the content of the messages and the frequency in which I get them are definitely related to my gender. I almost exclusively get them after I post selfies. The authority people feel they have to share their opinion on my appearance is something myself and many other girls online deal with daily».

Tutte le foto sono ©Lindsay Bottos.

 

Anonymous by Lindsay Bottos

 

(via)

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg