Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Amazon sta rendendo inutile Google?

Come riportato da Business Insider, Amazon è una seria minaccia per il mercato di Google. Il perché l’ha spiegato Bill Gurley durante una conferenza sull’e-commerce organizzata dalla società di marketing Sailthru, facendo riferimento a un concetto chiamato “imbuto rovesciato”. Secondo Gurley, «Google sta passando da essere la parte alta dell’imbuto, cioè il punto di riferimento iniziale per una ricerca, a ultima risorsa, nel caso l’oggetto che si cerca non sia disponibile su Amazon o sul suo servizio Prime». La minaccia di Amazon deriva dal fatto che il traffico delle ricerche a scopo commerciale rappresenta più del 20% del totale di quello di Google.

E se le ricerche su Amazon.com sono aumentate di circa il 73% dallo scorso anno, ci sono anche altri dati importanti da considerare. In un mondo dove il 34% delle transazioni di e-commerce avviene su dispositivi mobili (in Giappone e in Corea del Sud addirittura il 50%), il numero di acquisti (e quindi di ricerche) effettuati su app segue un trend crescente. Secondo nuovi dati raccolti da Morgan Stanley, Amazon (insieme con Walmart) è l’unica compagnia in cui la maggior parte del traffico da mobile proviene dalla sua app. Il che implica un bypass di Google, che dal canto suo ha anche provato – con risultati insoddisfacenti – a emulare il modello Amazon con la piattaforma Google Express.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg