Cose che succedono | Videogiochi

È in arrivo il gioco in realtà virtuale di Twin Peaks

Chi ha ucciso Laura Palmer lo avevamo scoperto nella seconda stagione, fugando ogni sospetto con Fuoco cammina con me nel 1992. Eppure, nonostante fossimo stati messi a conoscenza dell’identità dell’assassino, Twin Peaks non ha smesso di incantarci, proponendoci sempre nuovi enigmi da risolvere. Ed è partendo da una simile idea che è nata Twin Peaks VR, dalla collaborazione tra David Lynch e Collider Games che, nelle prossime settimane, metterà a disposizione degli amanti della serie tv l’esperienza in realtà virtuale tratta dallo show (anche se ancora non esiste una data precisa).

«Twin Peaks VR combina i generi diversi, tra soprannaturale, avventura insieme a una dimensione da escape room, sfidando i giocatori a risolvere gli enigmi e a scoprire nuove Easter eggs relativi alla serie tv», si legge nella nota ufficiale di Collider Games. Gli utenti avranno modo di visitare la Red Room, Glastonbury Grove, il dipartimento dello sceriffo e il vagone del treno in cui è stata uccisa Laura, ripercorrendo così vari momenti e ambientazioni tratti dalle tre stagioni di una delle serie più famose al mondo. «I fan potranno così intraprendere un viaggio in prima persona attraverso le geometrie e le allucinazioni del misterioso mondo di David Lynch e Mark Frost». Stando a quanto riporta Dazed & Confused, Twin Peaks VR (qui il trailer), avrà le sembianze di un puzzle, sarà compatibile con tutti i maggiori visori per realtà virtuale e permetterà ai giocatori di muoversi fisicamente all’interno delle stanze.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.