Cose che succedono | Tv

Come i costumisti di The Crown hanno ricreato i look di Diana

Come scrive The Cut, «la quarta stagione di The Crown è disorientante in senso positivo», perché Emma Corrin che interpreta Diana Spencer è talmente simile alla giovane principessa che è molto facile guardare la serie e credere per qualche secondo di seguire un documentario, qualcosa di reale in cui ci sia la Diana vera. Il merito, però, sarebbe soprattutto del look sfoggiato da Corrin, e quindi della bravura della costumista Amy Roberts e del suo team, che hanno lavorato più di un anno per ricreare, oltre a una parrucca perfetta, alcuni degli abiti più famosi indossati da Lady D.

Solo per il vestito da sposa ci sono volute tre persone e quattro settimane, unicamente dedicate a quello, nonostante resti per pochi secondi davanti alla telecamera. «Ma non tutti i costumi di Corrin sono copie esatte», ha continuato Emilia Petrarca su The Cut, che ha postato gli abiti reali accanto a quelli utilizzati per la serie, mettendoli a confronto. Alcuni di questi sarebbero stati semplicemente “ispirati” a quelli orginali, ricreati con uno stile molto simile così da rendere il tutto ancora più credibile. «Mentre mi abbuffavo per ore e ore davanti alla serie, con i miei noiosi pantaloni della tuta grigi, mi sono sentita ispirata a indossare qualcosa di più colorato, come Diana», ha concluso Petrarca.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.