Cose che succedono | Scienza

Il destino della rana più solitaria del mondo dipende da quanto riuscirà a essere “socievole”

Essere single è molto faticoso. Per chi è timido e riservato, poi, gli appuntamenti sono un impegno snervante. È facile quindi immaginare che cosa starà provando la rana più solitaria del mondo. Come ha raccontato The Cut, presto Romeo dovrà affrontare il suo primo appuntamento dopo 10 anni di celibato. Non solo: dall’esito di questo incontro potrebbe significare il destino di un’intera specie. Romeo è una rana di acqua di Sehuencas che ha passato gli ultimi dieci anni in isolamento al Museo di storia naturale di Cochabamba in Bolivia. Fino a poco tempo fa, Romeo era considerato l’ultimo esemplare della sua specie. Recentemente, durante una spedizione in una foresta remota, gli scienziati hanno scoperto cinque rane di acqua selvatica di Sehuencas, due delle quali sono di sesso femminile: soltanto una di loro ha l’età perfetta per Romeo.

I ricercatori stanno quindi organizzando l’appuntamento al buio tra Romeo e Giulietta, che al momento si trova in quarantena per acclimatarsi alle nuove condizioni climatiche e ambientali. La studiosa Teresa Camacho Badani ha raccontato alla Bbc che tra i due potrebbe funzionare per la regola degli opposti che si attraggono: «Romeo è molto calmo e rilassato. È sano e gli piace mangiare, ma è abbastanza timido e lento. Giulietta invece è molto energica, nuota moltissimo, mangia tanto e tenta spesso di scappare».

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni