Cose che succedono | Società

È stato ricoverato il primo drogato di Netflix al mondo

È il primo caso accertato di dipendenza da streaming al mondo quello di un ragazzo ricoverato perché dipendente da Netflix. Il 26enne indiano è stato accolto all’Istituto Nazione di Salute Mentale e Neuroscienza di Bangalore, dove prenderà parte a un “rehab digitale”. Non sappiamo il nome del paziente, né i titoli dei film e delle serie guardate. È noto, però, che il tempo trascorso dall’uomo di fronte allo schermo fosse di oltre 7 ore al giorno, tutti i giorni, per più di sei mesi. Un utente medio passa su Netflix non più di 50 minuti al giorno.

(Jonathan Nackstrand/Afp/Getty Images)

Non pochi gli effetti collaterali causati dall’eccessivo binge-watching: stress alla vista, sposatezza e problemi del sonno. Oltre a un diffuso malessere fisico e, soprattutto, psichico. Ma il peggio è passato, il ragazzo è oggi al sicuro nelle esperte mani dei dottori della clinica Shut (Service for Healthy Use of Technology), centro che si prende cura di persone cui è stata diagnosticata una dipendenza tecnologica. «La dipendenza da app come Netflix – ha spiegato a The Indu uno psicologo della clinica – è tipica degli adulti che, nei periodi di forte stress, cercano illusoria gratificazione in film e serie tv».

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni