Cose che succedono | Attualità

I siti “spenti” contro SOPA

Oggi, 18 gennaio 2011, una parte di web ha scelto il blackout. Wikipedia, Reddit, Google, Boing Boing, TechCrunch e molti altri hanno oscurato la propria homepage lasciano solo messaggi contro la proposta di legge Stop Online Piracy Act (SOPA), che punta a colpire i siti che infrangono il diritto d’autore.

Ne ha parlato anche David Carr, esperto di media del New York Times in una video-intervista.

Ecco una carrellata di queste proteste, raccolte in giro per la Rete.

Wikipedia

 

Reddit

 

Google.com

 

The Huffington Post

 

Craiglist

 

La testata di TechCrunch

 

Wordpress

 

Boing Boing

 

Cheezburger

 

 

Wired.com

 

The Next Web

 

 

 

 

 

 

 

 

Testata di "Ars Technica"

 

 

 

 

 

 

Good magazine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In serata (ore italiane) arriva anche la presa di posizione di Facebook, tramite un messaggio del fondatore Mark Zuckerberg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mozilla Firefox

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni