Cose che succedono | Animali

È morto uno dei coccodrilli più vecchi del mondo: aveva quasi 100 anni

Un coccodrillo di quasi 5,3 metri e del peso di una tonnellata che viveva in cattività è morto nel Queensland, in Australia. Secondo i dati registrati dalla Koorana Crocodile Farm, vicino a Rockhampton, dove ha vissuto per più di un terzo della sua vita, Buka era il secondo più grande coccodrillo in cattività in tutta l’Australia. I gestori della farm hanno rivelato che la compagna di Buka, Bonnie, è in lutto per la sua morte.

Nato e cresciuto nella natura, l’enorme coccodrillo viveva in cattività dal 1984. Lunedì 3 agosto, i gestori di Koorana Crocodile Farm hanno pubblicato su Facebook la triste notizia: «Il nostro re Buka è morto ieri sera. Aveva il temperamento più gentile che avessimo mai visto in un coccodrillo selvaggio. Era un membro straordinario della famiglia … gli saremo per sempre grati per tutti gli anni in cui ha attratto qui tantissimi visitatori e per tutti gli anni in cui si è preso così cura della sua compagna Bonnie che ora è in lutto».

Secondo quanto dichiarato, la testa e la pelle di Buka saranno rimosse, trattate ed esposte sul soffitto del ristorante della fattoria, in onore della sua vita. I membri dello staff hanno voluto far sapere che Buka, morto poco prima di raggiungere un intero secolo di vita, è stato virile fino alla fine. Buka è infatti padre di dozzine di coccodrilli, fatti insieme a Bonnie fino allo scorso anno. «L’anno scorso la sua ragazza ha deposto 56 uova ed erano tutte fertili», ha dichiarato a Abc un gestore della Koorana Crocodile Farm.

Il coccodrillo più vecchio del mondo in assoluto, invece, è ancora vivo e vegeto: si tratta di Henry the Nile Crocodile, che si guadagnò la reputazione di mangiatore di uomini in Botswana prima di essere catturato da un cacciatore di elefanti di nome Sir Henry nel 1903. Ora risiede al Crocworld Conservation Center in Sud Africa, e si pensa abbia almeno 117 anni.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.