Cose che succedono | Società

Una studentessa ha preparato dei biscotti con le ceneri del nonno e li ha offerti ai compagni di classe

Ognuno vive il lutto a suo modo. C’è chi i resti dei propri cari li conserva religiosamente dentro un’urna, chi se li sniffa (vedi Keith Richards) e chi, invece, decide di farne qualcosa di buono.  È il caso della studentessa della Da Vinci Charter Academy di Davis, California, che ha usato le ceneri del nonno defunto per preparare dei biscotti, che ha poi offerto agli (ignari) compagni di classe.

Se proprio bisogna darsi al cannibalismo, meglio farlo con dei biscotti al cioccolato (Photo by JOSH EDELSON/AFP/Getty Images)

L’ingrediente segreto è stato rivelato solo a biscotti finiti. Non c’è neanche bisogno di dirlo, i compagni della macabra cuoca non l’hanno presa bene. Seppur nessuno di loro, rassicura la polizia, è stato ferito «psicologicamente o fisicamente». Cucinarli, però, l’ha fatta finire dal preside. «Scoperto il misfatto, abbiamo applicato le doverose misure disciplinari», ha raccontato il preside del Da Vinci a Munchies. Il motivo per cui la ragazza abbia deciso di trasformare il nonno in un dolcetto, nessuno lo sa.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni