Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

I segnali radio provocano danni al senso dell’orientamento degli uccelli?

Portare dei pettirossi nell’università tedesca di Oldenburg, nel nord-ovest della Germania, e dimostrare come le onde elettromagnetiche emesse da segnali radio e dispositivi elettrici facciano perdere agli uccelli migratori il loro orientamento. È ciò che ha fatto un gruppo di ricercatori, in uno studio pubblicato su Nature. Gli uccelli infatti, specie quelli che volano da nord a sud durante il cambio di stagione, percepiscono la direzione in cui volare grazie al campo magnetico terrestre.

Tra gli esperimenti realizzati per dimostrare i risultati dello studio, i ricercatori hanno anche verificato il comportamento degli uccelli in una zona dotata di strutture con schermi di alluminio che bloccavano tutti i segnali tra i 50 kHz e i 5 mHz: in quest’area, ha notato il team dell’università di Oldenburg, i volatili riguadagnavano subito il loro senso dell’orientamento. La ricerca è stata condotta per sette anni durante le stagioni migratorie, riconfermando ogni volta l’ipotesi di partenza. Lo studio non ha tuttavia considerato le onde prodotte da cellulari e linee elettriche, perché non rientrano nella fascia delle frequenze considerate.

(via)

 

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg