Cose che succedono | Società

I terrapiattisti stanno organizzando una lunga crociera

La «più grande, audace e miglior avventura» dei seguaci del terrapiattismo è in calendario nel 2020. Come riporta il Guardian, la Flat Earth International Conference sta organizzando per il prossimo anno una crociera riservata ai suoi sostenitori, tra i quali spiccano il rapper B.o.B. e la starlette Tila Tequila, con tanto di ristoranti, piscine e onde artificiali per il surf. A rendere l’iniziativa paradossale, fa notare il quotidiano londinese, è il fatto che tutti i sistemi di navigazione siano ovviamente fondati sull’assunto della rotondità del pianeta. Henk Keijer, ex capitano con alle spalle oltre vent’anni di spedizioni, non può non ricordare come «le carte nautiche siano state disegnate pensando a un globo». Rotte marittime a parte, anche il sistema di posizionamento Gps dimostra la sfericità della Terra, dal momento che utilizza 24 satelliti per inviare coordinate geografiche in tutto il mondo; nelle parole di Keijer, «se il pianeta fosse piatto, sarebbero stati sufficienti tre satelliti per fornire ad ogni persona queste informazioni».

Tra gli stessi esponenti terrapiattisti, d’altronde, circolano varie teorie alternative al modello sferico, supportate, specificano i vertici della suddetta Feic,«da lunghe sperimentazioni, analisi, ricerche»; una delle versioni più accreditate è quella del «grande disco terrestre», circondato da una «barriera di ghiacci». Un’altra organizzazione, la Flat Earth Society, cita l’immancabile complotto delle agenzie spaziali, che avrebbero «cospirato per simulare viaggi ed esplorazioni»; un ruolo decisivo sarebbe stato svolto da Unione sovietica e Usa che, negli anni della guerra fredda, «erano così ossessionati dalla corso allo spazio da falsificare i rispettivi risultati, per tenere il passo con i presunti successi altrui». La Feic potrebbe essere forse tentata di ingaggiare per l’occasione un equipaggio scettico sulla sfericità del pianeta, ma sulla questione Keijer è ancora più lapidario: «Non ho mai incontrato un capitano di nave convinto che la Terra fosse piatta».

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.