Cose che succedono | Personaggi

È morta a 94 anni Rosamunde Pilcher, la scrittrice che ha fatto la storia del romanzo rosa

La scrittrice inglese Rosamunde Pilcher è morta d’infarto mercoledì 6 febbraio, all’età di 94 anni, nella sua casa di Dundee, in Scozia: la notizia è stata comunicata al Guardian dal figlio della scrittrice, Robin Pilcher. «È stata in ottima forma fino a Natale, poi ha iniziato a soffrire di bronchite: ci aspettavamo si riprendesse molto in fretta, come sempre. Invece ha avuto un ictus nella notte di domenica e non ha mai ripreso conoscenza», ha raccontato Robin, che l’ha descritta come «una madre meravigliosa, abbastanza alternativa – penso che avrebbe potuto apprezzare la descrizione bohémien – una donna che ha toccato e influenzato le vite di molte persone, di tutte le età, non solo attraverso la sua scrittura ma anche attraverso le amicizie personali».

Il manifesto in tedesco dell’adattamento cinematografico di I cercatori di conchiglie

Per tutta la vita Pilcher ha scritto romanzi d’amore ambientati in Cornovaglia, gran parte dei quali sono stati adattati per la tv. Nata il 22 settembre 1924, ha pubblicato il primo libro a 25 anni, nel 1949, con lo pseudonimo di Jane Fraser, ma ha sempre raccontato di aver iniziato a scrivere racconti a 7 anni. Il primo romanzo firmato Rosamunde Pilcher – il cognome del marito, Graham Hope Pilcher, che sposa nel dicembre del 1946, a 22 anni – è A Secret to Tell, uscito nel 1955. Il successo internazionale arriva solo nel 1987, con il quattordicesimo romanzo, scritto a 63 anni, il bestseller The Shell Seekers (I cercatori di conchiglie, pubblicato in Italia da Mondadori), con cui ha venduto 10 milioni di copie. Il romanzo è rimasto 49 settimane consecutive nella classifica dei best-seller del New York Times e dal quale è stato tratto uno sceneggiato televisivo nel 2006 con protagonista Vanessa Redgrave.

Pilcher è diventata molto popolare tra i tedeschi, grazie alle decine di adattamenti per la televisione dei suoi libri (circa 80), gran parte di questi trasmessi anche in Italia da Canale 5. Alla sua popolarità in Germania – e alle frotte turisti tedeschi che volano in Cornovaglia per i tour nei luoghi dei suoi libri – il Guardian aveva dedicato un bellissimo articolo. Dopo I cercatori di conchiglie, Pilcher ha pubblicato altri besteller, tra cui Settembre (1990) e Ritorno a casa (1995). La scrittrice annunciò il suo ritiro nel 2000, all’età di 80 anni, dopo la pubblicazione del suo ultimo romanzo, Solstizio d’inverno, subito balzato in cima alle classifiche su entrambe le sponde dell’Atlantico. Due anni dopo, ricevette dalla Regina Elisabetta II il prestigioso riconoscimento O.B.E., Officer of the Order of British Empire.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni