Cose che succedono | Tech

I suoni più schifosi del nuovo Mortal Kombat sono fatti con frutta e verdura

Mortal Kombat è il più famoso tra i videogiochi picchiaduro. Ogni edizione del gioco creato nel 1992 da Ed Boon e John Tobias ha cercato di migliorare la resa della brutalità e della violenza. Con Mortal Kombat 4 si è passati alla grafica tridimensionale: non più immagini digitalizzate di attori in costume ma modelli poligonali animati. Mortal Kombat: Deadly Alliance è stato il primo episodio a non passare dalle sale giochi ma ad arrivare direttamente in casa. Il 23 aprile di quest’anno è arrivato il numero 11 della serie, pubblicato in tutto il mondo per PlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows e Nintendo Switch.

Il 20 agosto Vice ha pubblicato un bel documentario che ci permette di fare un giro dietro le quinte della realizzazione di Mortal Kombat e in particolare dove si realizzano gli effetti sonori. Avete mai provato a giocare in muto? Senza i rumori dei pugni, del sangue che schizza, degli organi spappolati e dei gemiti di dolore, i combattimenti risultano molto meno violenti. Questi effetti sono una parte fondamentale dell’esperienza del gioco. Ma come si ottengono rumori tanto organici e schifosi? 

Dexter Thomas ha chiesto a Stephen Schappler, senior sound designer di NetherRealm Studios a Chicago, di provare. Il video “The Secret To The Gruesome Sounds in Mortal Kombat” mostra come i rumori di sventramento vengono creati in studio di registrazione utilizzando principalmente frutta e verdura. Noci, peperoni, pompelmi e banane vengono torturati con vari strumenti e, in alcuni casi, con la bocca e le mani.

Schappler seleziona alcune clip e aggiunge alle registrazioni grezze effetti alteranti che permettono di “ingrandire il suono” e trasformarlo fino a raggiungere il rumore desiderato, le noci schiacciate diventano così il suono delle costole che si spezzano, la masticazione di una banana si trasforma in un vomito tossico e i peperoni e i pompelmi si producono il suono perfetto per accompagnare lo scoppio di un cranio.

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Google Youtube” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.