Cose che succedono | Attualità

La prima donna saudita che parteciperà alle Olimpiadi

Dopo un lungo dibattito interno, il regno saudita ha revocato la norma che vietava alle donne di partecipare alle Olimpiadi.

L’annuncio, che era nell’aria da qualche mese, ha scandalizzato i membri più conservatori del Paese: “Preferirei essere sgozzato piuttosto che vedere una donna saudita fare dello sport in un luogo pubblico,” ha tuonato un noto sceicco alla televisione nazionale.

In ogni caso, di donne saudite alle Olimpiadi se ne vedrà soltanto una… che, per altro, non è propriamente una “saudita Doc”: l’unica rappresentante femminile della squadra del regno, infatti, sarà la fantina Dalma Rushdi Malhas.

Nata nel 1992 negli Stati Uniti, da genitori palestinesi, ha studiato in Italia e successivamente ottenuto la cittadinanza Saudita. Malhas ha cominciato a farsi notare nel 2010, in occasione delle Olimpiadi della Gioventù a Singapore.

Per sapere di più sull’Arabia Saudita, leggete qui.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni