Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Design Week: l’auto-costruzione in Africa

Nell’ambito di Design Language, rassegna del Fuorisalone, che è insieme esposizione e ciclo di incontri dedicati alle diverse lingue con cui il design parla in tutto il mondo, tesi a valorizzare la varietà delle identità culturali che stanno dietro alla progettazione degli oggetti, particolarmente interessante l’incontro che si terrà il 6 aprile alle 11: “African Fabbers School Launch Talk”, un talk, appunto, che lancia il progetto African Fabbers School, la prima scuola di ecologia urbana, auto-costruzione e fabbricazione digitale in Africa diretta da Paolo Cascone / COdesignLab.

Si prevede che la popolazione dell’Africa crescerà di oltre 1 miliardo di persone nei prossimi 20 anni, raggiungendo circa il 39% della popolazione mondiale entro il 2100: dunque il continente necessiterà di nuove costruzioni e di un nuovo sistema di infrastrutture. Ma, nonostante un tasso di crescita del Pil medio dei singoli Stati in crescita nel prossimo biennio (da 5.4 % nel biennio 2015-2016, al 5.7% nel biennio 2016-2017), la disoccupazione, in particolare quella giovanile, continua ad aumentare.

Il programma di ricerca e di insegnamento di African Fabbers School si basa sull’idea di mettere in connessione artigiani e designer europei ed africani attraverso una serie di progetti e workshop con l’obiettivo di sperimentare il rapporto tra i sistemi materiali locali e le tecnologie di maufacturing 4.0 per nuove forme di abitare sostenibile.

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg