Cose che succedono | Tech

Google ha lanciato un nuovo tool per trovare le gif giuste al momento giusto

Soprattutto tra i più giovani le gif sono diventate indispensabili: sono utili, oltre che divertenti, per trasmettere in maniera più chiara la “tonalità” del proprio messaggio, ed evitare fraintendimenti. E quindi, per rendere più facile la vita di chi ne usufruisce con una certa continuità, Google ha recentemente rilasciato un nuovo strumento utile a ricercare e trovare con maggiore precisione la gif giusta al momento giusto.

Come ha spiegato Taylor Lyles su The Verge, cercando una celebrità o un personaggio di finzione nel menù a tendina, il sistema mostrerà il tipo di emozioni o reazioni che sono maggiormente associati con questi personaggi; viceversa, si può digitare le seconde per vedersi comparire i primi. «Così», scrive Lyles, «se state cercando Michael Scott troverete probabilmente soprattutto gif che esprimono felicità». O ancora, se volete trasmettere una sensazione di confusione o indifferenza, è plausibile che il sistema vi proponga delle gif con protagonista Kanye West, Elmo oppure Oprah Winfrey.

Il nuovo sistema è stato lanciato da Google grazie al prezioso contributo di Tenor, un motore di ricerca acquistato dal gigante californiano nel 2018. Il team di Google’s Trend ha esaminato attraverso il database di Tenor quali fossero le emozioni, reazioni e sensazioni più ricercate dagli utenti, e allo stesso tempo quali icone della cultura pop venissero utilizzate più spesso in formato di gif, e a partire dai risultati di questa analisi ha progettato il nuovo tool.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.