Cose che succedono | Scienza

Fosse per loro i gatti non farebbero miao

Perché i gatti facciano “miao” è una faccenda più complicata di quanto non si tenderebbe a pensare. È semplicemente il loro verso, si dirà, ma in realtà non è proprio così. Avete mai sentito due gatti adulti fare “miao” quando comunicano tra loro? Probabilmente no. Infatti “miao” è un verso che i gatti adulti fanno solo per comunicare con noi umani (in più lo fanno anche i cuccioli per attirare l’attenzione della madre). Resta da chiedersi, però, il perché.

In questi giorni è uscito un articolo su Psychology Today che riassume la questione in modo semplice ed esaustivo: «Vedete, i gatti adulti non fanno miao tra di loro. Piuttosto, comunicano attraverso gli odori, il linguaggio del corpo, l’espressione facciale e contatto fisico. “Miao” è una forma di comunicazione diretta agli umani», scrive Jessica Pierce, studiosa di bioetica. Che poi spiega: «I gatti hanno imparato che non possono comunicare con noi con gli stessi strumenti che utilizzano per comunicare con gli altri gatti, ed è per questo che per comunicare con noi fanno miao».

Per chi fosse interessato ad approfondire questo tema, c’è un pezzo anche sul sito dell’Aspca, la società americana contro gli abusi sugli animali. Dove si spiega: «Miao è una vocalizzazione interessante, visto che i gatti adulti non la utilizzano fra di loro. I gattini fanno miao per avvertire la mamma che hanno fame o freddo. Una volta cresciuti però i gatti non fanno più miao agli altri gatti ma per tutta la vita continuano a fare miao agli umani, presumibilmente perché fare miao è un modo di ottenere quello che vogliono».

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni