Cose che succedono | Tv

Netflix ha iniziato a condividere alcuni dati sugli “ascolti” dei suoi programmi

Nonostante i 130 milioni di abbonati, la società californiana aveva finora mantenuto un riserbo totale sulle visualizzazioni dei suoi programmi. Come scrive Recode, le cose iniziano però a cambiare: nella nota di accompagnamento ai guadagni trimestrali, Netflix ha pubblicato i dati di alcuni dei suoi film e serie più rappresentative: colpiscono quelli relativi a Bird Box: visto da 35 milioni di famiglie, ha finora totalizzato 80 milioni di streaming. I dati di due serial pensati per i giovani come You e Sex Education sono altrettanto significativi: entrambi dovrebbero raggiungere 40 milioni di visualizzazioni entro la fine di gennaio. Ci sono, poi, i risultati delle serie dalla forte caratterizzazione locale, su tutti la spagnola Élite (20 milioni di streaming), oppure l’inglese Bodyguard e la nostra Baby; queste ultime hanno raggiunto 10 milioni di famiglie durante il mese. La cifra più impressionante, tuttavia, è quella sull’incidenza di Netflix sul tempo passato dagli statunitensi davanti la tv: l’azienda afferma di coprire il 10% del totale, grazie ai 100 milioni di ore quotidiane di trasmissione.

Il magazine fornisce alcune interpretazioni in merito: sebbene non sia possibile effettuare paragoni dettagliati, i milioni di “ascolti” di Bird Box, You e Sex Education sono oggettivamente cospicui e confermano la possibilità di Neflix di stanziare budget imponenti, offrendo grande visibilità alle star hollywoodiane. Le cifre più contenute di programmi quali Bodyguard o Baby provano invece come prodotti ideati in contesti eterogenei attecchiscano tra gli abbonati alla piattaforma. La suddetta percentuale del 10%, ancora, è un monito per la concorrenza, che si tratti di major quali Disney-Fox o emittenti come HBO, oltreché un segnale lanciato agli investitori, da tempo dubbiosi sul numero di utenti che Netflix può ancora raggiungere: la società di Reed Hastings, infatti, mostra di saper aumentare il totale degli streaming tra il suo pubblico attuale; non a caso, i prezzi degli abbonamenti salgono in proporzione all’aumento del tempo trascorso a guardare film e serie.

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni