Cose che succedono | Cibo

Una compagnia aerea ha testato le tazze di caffè commestibili

Nel tentativo di ridurre la quantità di rifiuti sugli aerei, la compagnia Air New Zeland, attraverso la partnership con Twiice, un’azienda a conduzione familiare che sviluppa tazze commestibili a base vegetale, ha deciso di lanciarsi in un nuovo esperimento: fornire ai propri passeggeri simili tazzine per bere il caffè a bordo. Come riporta Designtaxi, si tratta di particolari mini bicchieri al gusto di vaniglia, in grado di resistere alle temperature delle bevande senza sciogliersi. Sebbene l’accordo preveda al momento la realizzazione di tazze per il caffè, il co-fondatore di Twiice, Jamiee Cashmore, ha rivelato che vi sono le possibilità di realizzare interi set di stoviglie in materiale commestibile, espandendo quindi il proprio impegno anti-spreco anche tra piatti e posate. Nel caso di Air New Zeland, è bene sottolineare che, prima di scegliere di utilizzare queste tazze, aveva da tempo adottato misure di carattere ecologico, utilizzando bicchieri biodegradabili sui propri aerei e nelle lounge degli aeroporti. Intanto alla Cnn, Niki Chave, responsabile della customer experience di Air New Zealand, ha spiegato che «la compagnia serve circa 8 milioni di tazze di caffè ogni anno a bordo, e questo numero basta a comprendere la portata dell’iniziativa».

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “%SERVICE_NAME%” utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.