Cose che succedono | Letteratura

La bellissima pubblicità di Penguin con i libri consumati

Come avete conciato i vostri libri preferiti? Macchie di caffé, pagine deformate dall’acqua, mai completamente liberate dalla sabbia, tenute insieme con lo scotch. E ancora: sottolineature a matita o con l’evidenziatore, segnalibri, orecchie, post-it e appunti a margine. Oppure niente, solo che a un certo punto, chissà quando, la copertina si è staccata ed è andata persa. La nuova campagna pubblicitaria di Penguin celebra il legame unico e speciale che si sviluppa tra un lettore e il suo libro preferito: letto, riletto e quindi, inevitabilmente, “rovinato”, nel corso degli anni. Ideata dal direttore Sam Voulters e dal designer Tom Etherington, Happy Reading, la campagna consiste in una serie di poster con le foto dei classici Penguin preferiti di un gruppo di artisti, musicisti e autori (c’è anche il fisico Carlo Rovelli, che così ha commentato il suo classico del cuore, La Repubblica, a cui lo lega una relazione evidentemente travagliata: «Maledetto Platone: così tanto su cui non essere d’accordo, eppure tornare sempre a questo libro …»)«Ogni lettore ha vissuto l’esperienza di innamorarsi di un libro», ha spiegato Sam Voulters a It’s Nice That. «Abbiamo voluto mostrare quelli che nel loro aspetto sono diventati una prova di queste relazioni e che raccontano storie al di là di quelle stampate sulle pagine».

Secondo Voulters i lettori sono spinti a preferire la carta al digitale da quello che descrive come «il desiderio di libri tangibili e reali» (di come la carta ha sconfitto il Kindle avevamo parlato anche noi qui, in occasione del suo decimo anniversario). Sarà merito anche di Instagram? Probabilmente sì: basta dare un’occhiata al profilo di Penguin BooksPenguin Random House e Penguin Classics e notare l’entusiasmo con cui le copertine dei libri vengono celebrate e fotografate.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

One of the best books of 2018 (@time) is now perfectly portable. MY YEAR OF REST AND RELAXATION by Ottessa Moshfegh is now available in paperback! 🙌🏻

Un post condiviso da Penguin Books (@penguinbooks) in data:

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.