Cose che succedono | Attualità

Lindsay Lohan fa il bastian contrario e difende Harvey Weinstein

Se pensiamo a Lindsay Lohan quasi non ricordiamo più la sua bravura nella recitazione e la sua bellezza, ma i problemi che ha attraversato nel periodo in cui i media di tutto il mondo si accanirono su di lei. C’è stato un periodo, che sembra ormai lontanissimo, in cui l’attrice di origine italo-irlandese, che ha iniziato a recitare a 3 anni, non riusciva proprio a stare tranquilla. Oggi le star maledette non vanno più di moda, basta osservare le scene di famiglie felici, soddisfatte e affettuose da cui siamo bombardati, dalla famiglia Hadid alla famiglia Ferragni. Lohan invece ha sempre detestato i suoi, soprattutto il padre, e non ne ha mai fatto segreto. Ha combinato un sacco di guai e ne ha pagato le conseguenze: abuso di cocaina e alcool, incidenti in macchina, processi, galera. Durante le riprese del reality che avrebbe dovuto seguire i suoi passi verso l’equilibrio e la sobrietà ha subito un aborto spontaneo, un evento traumatico che ha reso il suo percorso verso la guarigione ancora più difficile e complicato. Forse proprio per questo, perché sa cosa vuol dire soffrire, mettersi nei casini e avere uno schifo dentro che ti fa fare le cose brutte, Lohan è finora l’unica voce che si è alzata in difesa del mostro Harvey Weinstein, contro cui tutte le attrici di Hollywood si stanno scagliando con violenza inaudita.

Le accuse spuntano come funghi, in una reazione a catena, da Asia Argento a Gwyneth Paltrow a Angelina Jolie: a quanto pare quest’uomo ha molestato mezza Hollywood. E adesso, la meritata punizione: licenziato dalla sua stessa azienda, la Weinstein Company, silurato in un rehab, mollato dalla moglie dopo lo scandalo (10 anni insieme e non si è mai accorta di niente). Ma questa lapidazione collettiva a Lindsay non va proprio giù: in un video registrato a Dubai e pubblicato su Instagram, Lohan lancia un messaggio alla moglie di Weinstein, pregandola di sostenere il suo uomo. Inoltre (a quanto pare è praticamente l’unica) afferma di non essere mai stata assalita da Weinstein. «Mi sento molto male per lui», dice, «quello che sta succedendo non mi sembra affatto giusto».

 

Foto Getty

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni