Cose che succedono | Attualità

La natura finta degli zoo


Paesaggi dipinti su porte e muri, come scenografie teatrali che diventano gabbie per animali. Gli zoo sono piccoli ecosistemi trasportati in contesti diversissimi, fatti per ospitare animali notturni, selvatici e misteriosi che niente hanno in comune con le grandi metropoli in cui si ritrovano. Così la savana e la steppa diventano pezzi di tappezzeria e arredamento, l’orizzonte solo una linea disegnata in un ambiente bidimensionale. Il fotografo Phil Jung ha raccolto queste nature morte (nel vero senso del termine) in “A Different Nature” per aiutarci a vedere da vicino queste «rappresentazioni delle nostre percezioni distorte e sconnesse del mondo naturale».

Di seguito tre opere del progetto: le altre le potete guardare sul sito di Jung.

 

 

 

(via)

 

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni