Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Wheatfield a Porta Nuova, rendere Milano un campo di grano

Da domani a luglio di quest’anno un campo di grano verrà seminato, coltivato e raccolto nel centro di Milano, all’interno dell’appena riqualificato quartiere di Porta Nuova. Tra grattacieli ed edifici futuristici crescerà Wheatfield (Campo di Grano), un’opera d’arte ambientale dell’artista americana Agnes Denes, un esempio di Land Art che Denes ha già portato a termine nel 1982 nel cuore di New York, piantando un campo di grano a Manhattan per riportare l’attenzione del pubblico su alcuni temi: la condivisione del cibo e dell’energia, la salvaguardia del territorio e dell’ambiente, la crescita sociale ed economica nel rispetto delle comunità. Wheatfield si estenderà per 5 ettari –50 mila metri quadrati – all’interno dell’area che ospiterà il futuro parco pubblico, la “Biblioteca degli Alberi”. Per realizzare il campo di grano a Porta Nuova verranno trasportati nell’area 15.500 metri cubi di terra, e saranno impiegati 1.250 chili di sementi di grano.

A New York, nel 1982 Wheatielf è stato realizzato a Battery Park City ed è rimasto nella memoria comune come una delle opere di arte ambientale più celebri, un capolavoro di enorme significato. Simbolicamente la natura si riappropria della città con un’immagine semplice e di impatto: un campo di grano cresce nel cuore di Milano, all’ombra dei grattacieli, e torna a essere il centro della nostra quotidianità. Come spiega Agnes Denes: «Fare arte oggi significa assumersi delle responsabilità nei confronti dei nostri simili. Siamo la prima specie che ha la capacità di alterare consapevolmente la propria evoluzione, fino a porre fine alla propria esistenza». Denes ha accettato l’invito della Fondazione Riccardo Catella e della Fondazione Nicola Trussardi a realizzare Wheatfield a Milano, in occasione di Expo, per rinnovare questo messaggio di ritorno alla semplicità.

il primo appuntamento è fissato per domani, sabato 28 febbraio: tutti i milanesi, prontamente muniti di stivali e spirito agreste, sono invitati a partecipare alla semina del campo a partire dalle 14 fino alle 16. Il ritrovo è presso il giardino pubblico di via De Castillia 28.
 

Nell’immagine in evidenza: un rendering del progetto di Porta Nuova.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg