Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Come photoshoppare i funerali di Kim Jong Il

Pare che una delle immagini del funerale di stato di Kim Jong Il, il dittatore nordcoreano, sia stata ritoccata al computer dall’agenzia di stampa del regime comunista. Lo ha scoperto “Lens” il blog fotografico del New York Times. Dal giorno della celebrazione di Jong Il sono circolate soprattutto due foto, scattate da fotografi diversi e molto simili tra di loro.

Qui di seguito possiamo vedere l’immagine della Associated Press.

Associated Press via Kyodo News

E qui quella pubblicata dalla North Korean Central News Agency, agenzia di stampa ufficiale del regime.

North Korean Central News Agency via European Pressphoto Agency

 

Le due immagini sono state scattate a pochi secondi di distanza (come prova la posizione delle macchine) ma presentano alcune differenze sulla posizione degli spettatori sulla destra, rimpiazzati da neve candida copiata-e-incollata per coprire il vuoto di persone. L’Ap se ne accorta accostando le due fotografie, come in questo fotomontaggio, che rende evidente le modifiche di regime ma non è stata l’unica a farlo. Anche Reuters e AFP avevano pubblicato il documento precisando dei pesanti dubbi che lo staff aveva sulla integrità fotografica.

Il perché di modifiche simili? La simmetria e la regolarità. Lo ha spiegato la National Public Radio statunitense, ricordando come l’iconografia comunista (dall’Urss in poi) si sia sempre basata sulla grandezza degli eventi e la loro regolarità al limite della perfezione. Quel gruppetto di persone sulla sinistra, quindi, “rovinavano” la grande parata funebre, altrimenti perfetta. Per questo è stato eliminato dal quadro. E per lo stesso motivo la foto di regime presenta più persone, sempre sulla sinistra: per creare una folla dalla forma regolare e ordinata.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg