19/07/2012 In breve

Come dormire nel letto di Usain Bolt

Stampa

O di Federica Pellegrini, o di Ryan Giggs, o ancora di Oscar Pistorius. Dormire, insomma, dove hanno dormito gli atleti olimpici, utilizzare i loro armadi, i loro comodini, le lampade, le poltrone. È semplice e conveniente, anche se non sembra. Gli organizzatori di Londra 2012 hanno già messo in vendita tutto il mobilio, o quasi, distribuito nel Villaggio Olimpico londinese (nella foto, Boris Johnson “testa” uno dei letti).

Gli organizzatori della “grande svendita”, Ramler Furniture, ha già creato un sito, www.remainsofthegames.co.uk, in cui è già possibile visionare e acquistare, ad esempio, dei pacchetti “da camera da letto” (completi di tavolo, letto, materasso e lampada) al prezzo di 99 sterline.

L’azienda non potrà purtroppo confermare su quale esatto cuscino ha poggiato il volto il vincitore dei 100 metri, ma i prezzi sono davvero competitivi: si va dal mobilio dell’area reception, il cui costo si aggira intorno ai 3000 euro, fino ai 50 centesimi di sterlina per gli appendiabiti.

I mobili saranno effettivamente disponibili dopo la fine delle Paralimpiadi, e presenteranno una targa di “autenticità” collegata a Londra 2012.