Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Amazon brevetta un sistema di misurazione in 3D per i vestiti

Ogni anno circa il dieci per cento dei vestiti acquistati online viene rispedito al mittente. Il motivo principale? La taglia è sbagliata. Un fenomeno che, secondo la società di ricerca IHL, sta costando al settore 54 milioni di dollari all’anno. Per questo il leader dell’e-commerce Amazon ha brevettato un sistema di misurazione in 3D.

Il nuovo strumento punta ad aiutare i consumatori a scegliere vestiti che calzino meglio prendendo le misure interne di ogni prodotto. L’idea è soprattutto lavorare sui consigli per i futuri acquisti, a partire dalle misurazioni in 3D e dalla soddisfazione dell’utente con gli acquisti precedenti. Se un cliente ha acquistato un abito della taglia X e del brand Y e poi non lo ha restituito, Amazon gli consiglierà un prodotto con le simili misure.

La società «vorrebbe utilizzare il dispositivo brevettato per prendere le misure interne dei suoi prodotti, permettendo così di creare modelli tridimensionali da memorizzare in un database. Come un negozio fisico, sarebbe in grado di consigliare i prodotti con una taglia simile a partire da una corrispondenza delle loro misure con un elemento di riferimento nel database», spiega su Quartz il fashion reporter Marc Bain.

Amazon ha lanciato lo scorso febbraio diverse linee proprie di moda, creando brand come Scout and Ro, Franklin and Freeman, Franklin Tailored, James and Erin, e North Eleven.

Un deposito di Amazon a Hemel Hempstead, Inghilterra (Peter Macdiarmid/Getty Images)
54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg