Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Come sono nate le uova di cioccolato

Ogni anno, a ridosso della Pasqua, in Italia si comprano circa 30 milioni di uova di cioccolato e circa 25 milioni di colombe, secondo le stime della Codacons. A differenza delle colombe, che sono un dolce tipicamente italiano, però, le uova di cioccolato rappresentano una tradizione pasquale diffusa in molti Paesi. L’usanza di regalare uova di cioccolato a ridosso di questa festività era già diffusa nella Francia e della Germania del Diciannovesimo secolo, spiega un articolo della Bbc, e da lì s’è diffusa nel resto d’Europa. Tuttavia le primissime uova di cioccolato risalgono alla corte del re Sole, mentre l’associazione simbolica e religiosa tra le uova e la Pasqua ha origini molto più antiche, che risalgono agli albori del cristianesimo e, secondo alcuni, a precedenti tradizioni ebraiche e pagane.

«Per i cristiani, l’uovo pasquale è un simbolo della risurrezione di Gesù. Dipingere le uova è una tradizione diffusa specialmente nelle chiese ortodosse e cattoliche orientali, dove le uova sono dipinte di rosso per rappresentare il sangue di Cristo che fu sparso sulla croce», scrive il religion editor dell’Huffington Post, Jahnabi Barooah. A questo, spiega inoltre la Bbc, si aggiunge il fatto che un tempo era proibito mangiare le uova nel periodo precedente alla Pasqua (per i cattolici, la Quaresima, per gli anglicani la “Holy Week”), dunque «le uova deposte in quel periodo venivano conservate e decorate, per poi essere regalate ai bambini».

pasqua uova perché

Dunque la pratica di regalare uova particolari, decorate e abbellite, per la Pasqua è di molto antecedente all’invenzione delle uova di cioccolato, o se è per questo all’arrivo del cioccolato in Europa. Secondo alcuni, anzi, ha origini pre-cristiane: «Lo scambio delle uova era una pratica antica, che era celebrata in varie culture», sostiene Heather McDougall sul Guardian, notando che sia le culture celtiche che quelle mesopotamiche celebravano ricorrenze primaverili in onore della rinascita della natura dopo i mesi invernali. Inoltre l’uovo è uno dei componenti della celebrazione della Pasqua ebraica.

Secondo una vulgata piuttosto diffusa, il primo uovo di cioccolato fu realizzato alla corte di Luigi XIV. Il Re Sole infatti aveva la consuetudine di regalare uova rivestite d’oro a nobili e cortigiani, seguendo la tradizione già diffusa dello scambio delle uova. Tuttavia era anche un estimatore del cioccolato, tanto da avere un maitre chocolatier personale, David Chaillou. Da lì l’idea di regalare uova dorate, realizzate però su una base di cioccolato, anziché con delle uova normale.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg