Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Secondo il New York Times, My Absolute Darling potrebbe essere il romanzo dell’anno

Gabriel Tallent ha 30 anni. My Absolute Darling è il suo romanzo d’esordio e, secondo il New York Times (e Celeste Ng, Phil Klay, Stephen King) è il capolavoro dell’anno. Protagonista del libro è una ragazzina di 14 anni, Turtle Alveston, vittima di abusi sessuali da parte del padre. La storia è ambientata nella California settentrionale e, come la splendida copertina di Penguin Random House riesce ad anticipare, è umida e oscura: foreste immerse nel buio, mostruosità psicologiche, violenza incipiente, claustrofobia. Il rapporto tra il carismatico padre e la selvaggia, intrepida figlia è morboso e segreto e verrà messo in discussione quando la ragazza si innamorerà di un suo compagno di scuola normale e sano di mente. Solo allora Turtle si renderà conto dell’insostenibilità della sua situazione e cercherà di ribellarsi e di evadere, utilizzando gli stessi strumenti di sopravvivenza che nel corso della sua infanzia quel pazzo paranoico di suo padre si è impegnato a insegnarle: sparare con la pistola e sopravvivere nella foresta per giorni e giorni.

33572350._UY700_SS700_L’autore del libro (432 pagine) è cresciuto a Mendocino, luogo che gli ha consentito di acquisire la forte confidenza con la natura che condivide con la protagonista del libro (come lei, Tallent bambino era più a suo agio nei boschi che a scuola, dove lottava con un disturbo da deficit di attenzione e una forte dislessia). I suoi genitori divorziano quando lui ha cinque anni e sua madre, la scrittrice Elizabeth Tallent, sposa la proprietaria di un negozio di antiquariato. Cresciuto con due madri in un ambiente familiare letterariamente fecondo – la sera per intrattenersi leggevano ad altra voce Dickens o Arthur Conan Doyle – Tallent supera la dislessia e inizia a leggere di tutto, soprattutto pulp science: a 12 anni inizia a scrivere.

Dopo il diploma si trasferisce a Salt Lake City con la moglie infermiera e inizia a lavorare come cameriere. Le giornate libere le trascorre in due modi: o scrive (per 12 o 14 ore) oppure va a scalare, la sua seconda passione. Dopo otto anni trascorsi così e una dozzina di bozze, Tallent è pronto a proporre il libro a una casa editrice: Riverhead lo acquista nel 2015. Il libro sarà acquistabile a partire da domani.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg