Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Guadagnare 16 mila euro per stare due mesi stesi a letto

Una ventina di uomini saranno pagati 16 mila euro per fare, come dice Vocativ, «il più semplice lavoro che si possa immaginare»: stare stesi a letto per due mesi.

In realtà l’esperienza, che è parte di una ricerca dell’Istituto francese per la medicina e la fisiologia, che sta studiando la microgravità nella Stazione Spaziale Internazionale, è molto meno dorata di quanto sembrerebbe: i volontari dovranno stare letteralmente stesi per due mesi, il che significa che dovranno rimanere stesi ogni secondo di quei sessanta giorni, senza potersi alzare neanche per andare in bagno, almeno una spalla dovrà restare attaccata al letto per tutto il tempo e quindi i volontari non potranno neanche stare seduti per tutta la durata dell’esperimento.

Obiettivo è capire che tipo di trattamenti medici possono aiutare gli astronauti ad affrontare i danni causati al corpo umano dalla prolunga assenza di gravità. Come è noto, essa può influire sulla massa ossea, sul sistema immunitario e quello cardiovascolare e sui cicli sonno-veglia. Per replicare esattamente le condizioni di assenza di gravità i letti dei volontari dovranno essere inclinati in modo che la testa sia leggermente in pendenza rispetto al resto del corpo.

Le condizioni per essere ammessi callo studio è di essere uomini tra i 20 e i 45 anni in buona forma fisica, come si legge sull’offerta di reclutamento.

 

Nell’immagine: John McEnroe si riposa (Getty Images).
54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg