Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Balenciaga annuncia la sua prima sfilata uomo

Balenciaga ha appena diffuso la notizia che il prossimo 22 giugno, durante la settimana della moda maschile di Parigi, presenterà la prima collezione uomo della storia del marchio. È un altro segno della direzione creativa firmata Demna Gvasalia, che lo scorso marzo aveva inaugurato il nuovo corso con una collezione piuttosto lontana dai canoni classici di Balenciaga (e fortemente influenzata dall’attitudine street del marchio che Gvasalia guida insieme al fratello Guram, Vetements). Collezione che ha suscitato molti entusiasmi nella critica ma che è anche servita da spunto a molti per una riflessione su ciò che è rilevante oggi nella moda – ne parlavamo qui – e cosa finisce per fare la differenza nell’epoca del proliferare delle collezioni, del marketing social e della girandola degli stilisti.

Come sarà la silhouette maschile di Gvasalia e, soprattutto, come si inserirà nell’universo estetico di Balenciaga, fra i primi a rivoluzionare quella femminile? Domande legittime a parte, la prossima stagione maschile si prospetta particolarmente interessante: tra gli ospiti di Pitti, infatti, ci sono il russo Gosha Rubchinskiy e nientemeno che Raf Simons, che ritorna a Firenze a tredici anni dalla mostra Il Quarto Sesso. Il territorio estremo dell’adolescenza. Il debutto di Balenciaga uomo susciterà molta curiosità intorno a Parigi, per cui è lecito aspettarsi un calendario altrettanto vivo da Milano.

Nell’immagine: il finale della sfilata Autunno Inverno 2016 di Balenciaga, la prima di Demna Gvasalia come direttore creativo
54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg