Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Per chi se li fosse persi

I nazisti e la porcellana, la guerra sotterranea tra i giganti del web, il nuovo album dei Beach House. Cose interessanti da leggere nel fine settimana.

Ricercare la felicità è controproducente? Come diventare amici delle voci irreali che alcuni sentono. E perché i nazionalsocialisti tedeschi erano così fissati con le porcellane. Come ogni settimana, la redazione di Studio ha raccolto qualche articolo da leggere nel weekend.

Buon fine settimana.

Professor BellowNew Republic
Come la vita accademica di Saul Bellow ha influenzato alcuni romanzi di Saul Bellow.

The company you keepAeon
Se sentite delle voci, perché non diventare loro amiche?

Welcome to hell: Apple vs. Google vs. Facebook and the slow death of the web  The Verge
Le inserzioni su Internet, quelle che nascondiamo con plugin come Adblock, sono protagoniste di una guerra sotterranea tra i giganti del web. Una guerra che potrebbe avere conseguenze importanti.

The more you pursue happiness, the faster it runs from you The Guardian
Forse la ricerca della felicità non è una gran bella idea, dopotutto.

I’ve developed a paralyzing, irrational fear of mass shootingsVox
Perché l’idea di essere ammazzato da un’arma da fuoco fa così paura, anche se è statisticamente irrazionale.

The Great Quake and the Great Drowning  Slate
Come le antiche leggende degli indiani americani aiutano i geologi a studiare i terremoti.

Figurines in Dachau – Edmund de Waal on the Nazis’ love of porcelain  The Guardian
La passione di Himmler e gli altri nazisti per la porcellana, e il business della produzione del materiale ai tempi del Terzo Reich.

Life’s a Beach HouseGrantland
Su Depression Cherry, il nuovo album dei Beach House, e non solo: un’immersione nel duo dream-pop di Baltimore.

Meet The Hottest Restaurant of 2081Eater
Intervista con il miglior chef di New York nel… 2081. Una distopia sul nostro rapporto con il cibo presente e futuro.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg