Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Le canzoni della settimana

Le canzoni della settimana secondo Studio, per commentare in musica i fatti degli ultimi 7 giorni

Come ogni domenica, ecco la playlist.

 

The Style Council – Walls Come Tumbling Down: Sono passati quattro anni dal tristemente celebre fallimento della Lehman Brothers, uno dei campanelli d’allarme di una crisi che, tra corsi e ricorsi, tarda a finire. I muri, per renderla con un’immagine di questa canzone di Paul Weller, iniziavano a sgretolarsi.

 

 

REM – Man On The Moon: Neil Armstrong, il primo uomo sulla Luna, si è spento il 25 agosto. Ma i funerali militari sono stati soltanto di recente celebrati, come lui aveva lasciato scritto: le sue ceneri sono state sparse nell’oceano Atlantico, e in mare è stato sepolto, lui che aveva iniziato la propria carriera proprio nella marina.

 

 

Bob Dylan – It’s Alright Ma: È uscito il nuovo disco di Bob Dylan, si chiama Tempest. E perché la canzone qui presente invece non c’entra niente con questo nuovo album? Beh, è una scelta “redazionale”. C’è un anonimo redattore a cui Tempest proprio non è piaciuto, e vuole che Dylan sia menzionato con un’altra canzone, del repertorio passato e classico.

 

 

Caribou – Odessa: Daniel Victor Snaith, in arte Caribou, passerà dal nostro paese in tour. La data da segnarsi è il 21 settembre, ai Magazzini Generali di Milano. Questo pezzo viene dall’album Swim, uscito nel 2010.

 

 

Radiohead – Fake Plastic Trees: Altro appunto da fare sul calendario, sull’agenda, sul palmo della mano: Thom Yorke e soci saranno a Roma, all’ippodromo delle Capannelle, mercoledì 22.

 

 

Tennis – Take Me Somewhere: Nuove regole nello sport più nobile del mondo: abolizione del let (aka net) e altri accorgimenti per rendere le partite più corte, più accessibili a tutti – “tempi televisivi”, dicono. Ma il bello del tennis è la sua lentezza, scrive Giovanni Cocconi su Europa. Siamo d’accordo, e per questo mettiamo una canzone di un gruppo dal nome inequivocabile, lenta e rilassante.

 

 

John Lennon – Give Peace A Chance: Purtroppo, non c’è giorno in cui non si presenti occasione per rispolverarla.

 

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg