Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La rassegna di Studio per il weekend

Il più grande e talentuoso stampatore di dollari falsi, due italiani in Qatar, il tempo in cui gli editori vedevano Amazon come un salvatore e altre letture interessanti per il fine settimana,

È il classico fine settimana in cui tutti noi avremmo modo di lamentarci pubblicamente con frasi come “Che tempo, eh?”, quindi vale la pena avere qualche link di prestigio a cui far ricorso per una serie di pomeriggi che si prospettano tutti divano-e-plaid. Cominciamo con dei soldi finti per passare a delle storie sui soldi veri, un magazine per chi ama la campagna e la vita contadina ma vive in città, Amazon, e un video da non perdere.

Buona lettura.

 

“The Great Paper Caper” – GQ

Frank Bourassa è stato il più grande e talentuoso stampatore di dollari falsi, la sua storia è incredibile, soprattutto perché non è in prigione – e qui la storia si fa davvero interessante.

 

“The war over Reddit’s front page” – Kernel

La lunga storia della prima pagina di Reddit – «the homepage of the internet – del suo funzionamento e delle lotte interne che ha generato.

 

“The Mysterious World of the Deaf” – The New York Review of Books

Come vivono le persone sorde? Un viaggio in un mondo di sensi molto diverso dal nostro.

 

“A Foodie Repents” – The New Yorker

Una saga familiare, che inizia in un convento irlandese del Bengala e finisce nella Londra fighetta dei giorni nostri, fa capire come sta cambiando il nostro rapporto con il cibo. In peggio.

 

“Lo stato del gas” – Internazionale

Francesco Longo e Gabriele Masini sono stati in Qatar. Il risultato è a metà strada tra il reportage economico e il racconto esperienziale.

 

“The War of the Words” – Vanity Fair

C’è stato un tempo in cui gli editori vedevano Amazon come un alleato fidato, il «salvatore» dell’industria. Le cose sono cambiate, perché?

 

“Sympathy for the Nerd” – The Awl

Che cos’è un nerd? La Silicon Valley sta cercando di impossessarsi del termine – e della nerd culture – ma i veri “nerd” sono diversi, molto diversi da startupper e investitori milionari.

 

“Infomercials – Too Many Cooks” – Adult Swim, YouTube

Per finire, un video imperdibile. Giovedì notte, alle 4 del mattino, il canale statunitense [adult swim] ha mandato in onda questa follia. Senza alcun preavviso. È stato un successo (video della settimana?).

 
 

Immagine: particolare della redazione parigina dell’International New York Times (Guillaume Belvèze)

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg