Cose che succedono | Attualità

Il senso di Murdoch per Twitter

Rupert Murdoch e Twitter, un rapporto ancora breve, ma già carico di chiacchiere. Vi ricordate la gaffe di inizio 2012? «Forse gli inglesi hanno troppe vacanze per essere un paese fallito» scrisse e cancellò prontamente. Pronti via, il magnate di News Corporation aveva infilato altri cinguettii non propriamente eleganti, come endorsare ripetutamente i film della Fox (di sua proprietà) o dichiarare più o meno velatamente il suo appoggio per Rick Santorum.

Di poche ore fa l’ultimo tweet-evento, in cui Murdoch spiega, a modo suo, il fallimento dell’operazione MySpace (acquistata per 580 milioni di dollari nel 2005, rivenduta per 35 lo scorso anno). Semplice, conciso, chiarissimo: «Abbiamo fatto ogni cazzata possibile».

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l'impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni