Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Giacche pulite e ben illuminanti

A clean, well lighted place è un racconto di Hemingway pubblicato per la prima volta nel 1926. Ed è anche l’ispirazione che ha portato Salvatore Battello ha creare il marchio d’abbigliamento W-D MAN. Trattasi di -citiamo il comunicato ufficiale “una collezione-capsula di giacche maschili mutuate direttamente dalla tradizione sartoriale inglese, ma rieditate secondo i cardini contemporanei della progettazione Made in Italy. Il marchio si fonda sulla rivisitazione della sport jacket, sviluppata in sei modelli pensati per contesti outdoor e indoor, con l’obiettivo di attualizzare uno stile dimenticato, confortevole ma disciplinato. Per affrontare con disinvoltura il contesto informale, la giacca sportiva diventa elemento essenziale e passepartout da indossare in differenti soluzioni estetiche, personalizzabili a seconda dell’individuale sensibilità”.
Ci piace. Ci piace l’idea della tradizione portabile tutti i giorni, ci piace l’idea del “Clean Well-Dressed Man, controcorrente rispetto alla più che mai attuale Conspicuous consumption teorizzata da Thorstein Veblen già nel 1899, che si circonda di selezionati oggetti, di qualità e sapore, capaci di attraversare indenni i dettami del tempo e della moda”. Giacche belle, comode, sartoriali, tradizionali e contemporanee. Gustatevele (insieme con le ottime illustrazioni fatte ad hoc da Liselotte Watkins).

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg