Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Che ne sarà del cuore?

Le fotografie di robot di Luisa Whitton, che ha seguito gli studi di uno scienziato giapponese chiedendosi: «What about the heart?».

Di Valentina De Zanche

La fotografa Luisa Whitton ha trascorso molti mesi in Giappone seguendo gli studi dello scienziato Hiroshi Ishiguro, che dopo aver costruito una copia robotica di se stesso ha continuato la sperimentazione scientifica per la produzione di umanoidi. L’interesse di Luisa per l’industria robotica giapponese parte dal voler capire il motivo che porta l’uomo alla creazione di umanoidi e al progresso tecnologico. Perché dare ai robot sembianze così umane? Quali saranno le conseguenze? In un’intervista con lo scienziato Ishiguro lei chiede: «Che ne sarà del cuore?», lui risponde senza cogliere l’allusione al significato sentimentale: «Il cuore è la parte più facile, i cuori artificiali si trovano ovunque ormai. Il fegato è la parte difficile». Luisa Whitton, classe 1991, vive e lavora a Londra. Il suo progetto What about the heart? è stato pubblicato su testate internazionali tra cui The British Journal, Hotshoe, Telegraph, L’oeil e il Times.

54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg