Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Studio!

Attualità Cultura Stili di Vita

Seguici anche su

+60k
+16k
+2k
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Per chi se li fosse persi

50 anni dall'uscita del capolavoro di Kubrick, la sparatoria in California motivata da un algoritmo e i documenti dell'ISIS recuperati dalle città sconfitte.

Questa settimana ricorrono diversi anniversari importanti: dai 50 anni dell’assassinio di Martin Luther King – di cui ha parlato il Guardian, nel ritratto di un reverendo che sembra aver preso il suo posto – ai 50 anni dell’uscita nelle sale di 2001: Odissea nello Spazio, celebrati da un lungo articolo di Wired sulla sua eredità scientifica. Si è molto discusso sulla sparatoria al quartier generale di Youtube, in California, ad opera di una vlogger iraniana frustrata delle policy di monetizzazione dell’azienda. Il New York Times ha riportato alla luce alcuni documenti abbandonati dall’ISIS che sembrano spiegare l’operato del califfato, così come sono riemerse anche 30 mila fotografie della Russia post-sovietica, come ha riportato Atlas Obscura. È uscito un libro che illustra la vita di una comunità scientifica nel West Virginia (senza wifi!) di cui ha parlato It’s Nice That. C’è un longread sugli anni Novanta, una considerazione di Wired sulle dimissioni necessarie di Zuckerberg, un’indagine di Bloomberg sulle compagnie di danza di cui non si sente più parlare e una dell’Independent sulle tante rockstar che quest’anno hanno deciso di abbandonare le scene. Tra le tante serie che stanno uscendo su Netflix, Collateral ne vale davvero la pena, ha detto The New Republic. E ancora: una riflessione di Racked sull’estetica del Jersey Shore, la storia della famiglia che non vuole assegnare un genere al proprio bambino e un bel ritratto di Drake, il rapper dall’anima R&B. Buona lettura.

 

 

Attualità, politica, esteri

What Motivated the YouTube Shooter?The Atlantic
Nasim Najafi Aghdam, che secondo le indagini sarebbe la responsabile della sparatoria presso il quartier generale di Youtube, aveva un proprio canale dove postava video animalisti e attivisti. Secondo l’Atlantic, sembra che la donna avesse seri risentimenti contro l’azienda per via delle sua policies di monetizzazione non eque. Nasim ha ferito tre persone prima di uccidersi.

The ISIS FilesThe New York Times
Durante 5 viaggi in Iraq, Rukmini Callimachi ha raccolto e studiato migliaia di documenti abbandonati dall’Isis nelle città sconfitte, portandoli alla luce sul New York Times. L’analisi dei ritrovamenti spiega perché lo Stato Islamico è rimasto al potere così a lungo: ci sono file, transazioni e mappe. C’è anche un’infografica sull’espansione del califfato in Medio Oriente.

50 Years After Martin Luther King’s Death, A ‘New King’ Fights For JusticeThe Guardian
A 50 anni dall’assassinio di Martin Luther King, il Guardian ha fatto un ritratto del Reverendo William Barber, il pastore protestante del North Carolina che segue le orme dello storico leader afroamericano. Il pastore porta avanti Poor People’s Campaign, un movimento radicale per trasformare le strutture politiche, economiche e sociale del Paese, rievocando la campagna di King.

 

Longform

You’ve Reached the Winter of Our DiscontentLongreads
Quello che era cool negli anni Novanta oggi sarebbe considerato pura cattiveria: Rebecca Schuman ha scomposto l’eredità culturale di un decennio che si rifiuta di invecchiare con eleganza.

 

Media, giornali, tech

The Case For a Suck-Free FacebookWired
Secondo Wired, Mark Zuckerberg dovrebbe dare le dimissioni: solo in questo modo il grande social network potrebbe risollevare la propria reputazione e aprire un nuovo capitolo. Facebook è un’azienda in crisi, e come ogni CEO Zuckerberg dovrebbe interrogarsi se la propria leadership abbia contribuito al problema, ha spiegato Felix Salmon.

The 90s Techno Magazine That Shaped German Rave CultureDazed
Dazed ha intervistato i fondatori di Frontpage, il magazine anarchico che segnò la cultura rave in Germania durante gli anni Novanta. Secondo Stefan Weil, la rivista stessa era un «rave su carta» e «un’estasi grafica» che raccontava l’esplosione di una subcultura storica.

 

Cultura

The English Language is the World’s Achilles HeelThe Conversation
L’inglese è ufficialmente la lingua più diffusa al mondo, più del cinese e dello spagnolo: è parlata da 101 Paesi. Guillaume Thierry ha spiegato pregi e difetti dell’uniformità linguistica, che non è per forza un bene, e l’impatto sulla percezione di chi la parla e chi la ascolta.

The Great 20th Century Dance Companies Face an Existential CrisisBloomberg
Che fine hanno fatto le grandi compagnie di danza? Un’indagine di Bloomberg ha ripercorso l’eredità dei maestri coreografi di cui non si sente più parlare, tra cui Paul Taylor e Mark Morris, lasciando le scuole di danza davanti a una crisi creativa.

 

Scienza

Green Bank: an American community of astro physicists, bear hunters and “wifi-refugees”It’s Nice That
Fountain Books Berlin ha pubblicato The Drake Equation, che racconta per immagini la comunità di astrofisici di Green Bank, in West Virginia. Nel centro di ricerca, sede del National Radio Astronomy Observatory, non ci sono telefoni, televisioni, radio né wifi: le interferenze elettromagnetiche disturberebbero i potentissimi telescopi.

 

Tv, cinema, pop

2001: A Space Odyssey Predicted The Future — 50 Years AgoWired
Il 6 aprile di 50 anni fa usciva nelle sale americane 2001: Odissea nello Spazio. Wired ha ripercorso in un lungo articolo la produzione del film di Kubrick, spiegando cosa ci ha raccontato sullo spirito scientifico dell’epoca e del nostro periodo.

Systems OverloadThe New Republic
Collateral è una nuova serie Netflix acuta e coinvolgente, con protagonista Carey Mulligan, che racconta l’immigrazione clandestina. Ci sono grandi personaggi femminili e una prospettiva impietosa sulla Gran Bretagna post-Brexit. Perché dovreste vederla, secondo The New Republic.

Drake’s Progress: The Making Of a Modern SuperstarThe Guardian
Un riassuntone su Drake, dagli esordi fino al recente video di “God’s Plan”. Il suo più grande successo, ha detto il Guardian, è stato quello unire due identità musicali diverse – il lato R&B e l’anima hip-hop – in un equilibrio di stile che lo ha reso la star della sua generazione. Come è arrivato in cima alle classifiche e per quanto ci resterà?

The Sound Of Silence: When Rock Stars RetireThe Independent
Sembra che il 2018 sia l’anno dell’addio alle scene di molte rock star: Paul Simon, Elton John, Neil Diamond. Nessun segno di cedimento, invece, per chi rimane dei Beatles e dei Rolling Stones. L’Independent ha fatto una panoramica sul tramonto delle star degli anni Sessanta.

 

Moda, viaggi, cibo, stili di vita

How Jersey Shore Killed the Guido AestheticRacked
L’ascesa di Jersey Shore ha significato il declino del look del “Guido”, l’italoamericano delle periferie. Un’articolo di Racked che ha raccontato la moda e l’estetica del programma, talmente americano da far riflettere su cosa voglia dire essere americano.

The ‘Six O’Clock Swill’ Was an Hour of Drunken AnarchyAtlas Obscura
Nel 1916 in Australia e Nuova Zelanda ci fu un referendum per far chiudere i bar alle sei del pomeriggio. Da allora, il periodo tra le 5 e le 6 è un’ora di punta per i bevitori seriali. Atlas Obscura ha raccontato come una riforma per incentivare la moralità pubblica ha invece indotto il fenomeno del binge-drinking.

Raising Gender Creative ChildrenThe Cut
È possibile crescere i figli senza dargli alcuna indicazione di genere? Alcuni genitori ci stanno provando, ha detto The Cut: i McCullough sono una delle famiglie che hanno scelto di non rivelare il sesso del bambino, con lo scopo è quello di costruire un’infanzia priva di categorizzazioni di genere.

A Wife Less Ordinary1843
Nella Cina imperiale il matrimonio era un accordo pragmatico, fondamentale per la costruzione di una società stabile. Rispetto ad allora, le donne cinesi sono oggi più istruite e abbienti. Ma la loro emancipazione le penalizza spesso nel mercato matrimoniale, ha spiegato Roseann Lake.

 

Il video della settimana

Constructed Views: Ad AstraNowness
Un documentario sul brutalismo architettonico delle chiese norvegesi, in un paese dove la religione sta lentamente scomparendo. Il regista Paul Tunge si è soffermato sugli immensi spazi vuoti costruiti negli anni ’60.

 

La gallery della settimana

30,000 Hidden Images Reveal the World of a Soviet-Era PhotographerAtlas Obscura
È stato ritrovato un archivio di foto della Russia tardo-sovietica. La fotografa, Masha Ivashintsova, è morta nel 2000: aveva tenuto nascosto 30 mila negativi in una scatola.

 

Foto Getty
54da1fe3c06675ff4ccfe97c_undici-logo-white.jpg